Novy čas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Novy čas
Logo
StatoBielorussia Bielorussia
Linguabielorusso
Periodicitàsettimanale
Generesociale e politico
FormatoA3
Fondazione25 marzo 2002
Sedevia Meleža, 1-1234, Minsk
EditoreImpresa unitaria manifatturiera privata «Čas navinaú»
Diffusione cartacea3600 (febbraio 2021)
Redattore capoAksana Kolb
ISSN2218-2244 (WC · ACNP)
Sito webnovychas.online
 

Novy čas (in bielorusso: Новы час?; «Tempo nuovo» in italiano) è un settimanale indipendente pubblicato in Bielorussia.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Novy čas è stato fondato il 1º marzo 2007 come successore di Zgoda che era stato chiuso nello stesso anno.[2][3] L'editore è l'istituto per la lingua bielorussa Francysk Skaryna.[4] L'istituto pubblica anche il giornale Naša Slova e il magazine giovanile Verasenʹ. La redazione centrale di Novy čas è nella capitale Minsk e il giornale di caratterizza per la linea editoriale liberale e indipendente.[1][2][3][5]

Nel giugno 2009 Novy čas ha vinto il premio Zeit, promosso dalla fondazione tedesca Zeit-Stifung Ebelin und Gerd Bucerius.[6][7][8]

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo l'inizio delle pubblicazioni Novy čas è stato chiuso per poi riprendere l'attività il 25 maggio 2007.[3] Il giornale ha ricevuto un avvertimento dalle autorità bielorusse alla fine del 2007.[2] Nel giugno del 2010 il giornale ha ricevuto un avvertimento anche dal ministero dell'informazione bielorusso a causa dell'assenza del patronimico nel nome del direttore e di un codice a barre.[9] Il giornale è stato rimosso dalla rete di distribuzione nazionale.[9]

Durante le proteste che sono seguite alle elezioni presidenziali in Bielorussia del 2020 alcuni giornalisti della Novy čas sono stati arrestati.[10][11]

Il 28 maggio 2021 il vice prosecutore generale della Repubblica di Bielorussia, Maksim Varonin, ha inviato un avvertimento alla direttrice di Novy čas.[12] A Voronin non erano piaciuti tre articoli pubblicati sul giornale a febbraio e aprile 2021.[12] L'avvertimento, scritto in russo, conteneva alcune citazioni da questi articoli scritti in bielorusso anche se le traduzioni – dal bielorusso al russo – erano sbagliate.[12] Il 7 giugno 2021 Belpost, il servizio postale bielorusso, ha rifiutato di rinnovare l'accordo per distribuire Novy čas ai lettori abbonati anche nella seconda metà del 2021.[13]

Dal 28 ottobre 2021, il nome di dominio di Novy čas novychas.by non può essere aperto in Bielorussia e in altri paesi del mondo.[14] A causa del blocco del sito, i giornalisti hanno dovuto ricorrere a un altro: novychas.online.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Dimiter Kenarov, Tongue Oppressor, in Columbia Journalism Review, 2 marzo 2012. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  2. ^ a b c (EN) Independent Belarusian Newspaper Threatened With Closure, su rferl.org, Radio Free Europe, 7 dicembre 2007. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  3. ^ a b c (EN) The "Novy Chas" Newspaper Resumed Publication, su kontrateksty.pl, Kontrateksty, 25 maggio 2007. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) Aleh Trusaŭ, Belarusian – the language of the élite, in Kultura Enter, agosto 2012. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2014).
  5. ^ (EN) Committee to Protect Journalists’ Statement on Novy Chas’ Case, su novychas2.wordpress.com, Comitato per la protezione dei giornalisti, 17 dicembre 2007. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  6. ^ (EN) Belarusian Newspaper Novy Chas Wins Award of Germany’s Zeit Foundation, su democraticbelarus.eu, Democratic Belarus, 4 giugno 2009. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  7. ^ (EN) Free Press defenders receive awards at the Nobel Institute in Oslo, su humanrightshouse.org, Human Rights House, 17 giugno 2011. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2014).
  8. ^ (BE) Недзяржаўная газета "Новы час" атрымала прэмію нямецкага фонда "Цайт", su euroradio.fm, Radio europea per la Bielorussia, 4 giugno 2009. URL consultato il 17 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2009).
  9. ^ a b (EN) Information Ministry Issues Warning to Newspaper Novy Chas, su democraticbelarus.eu, Democratic Belarus, 14 giugno 2010. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  10. ^ (BE) Фотакор Яна Трусіла атрымала 13 сутак за сваю прафесійную дзейнасць, in Новы Час, 2 novembre 2020. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  11. ^ (BE) Фотакора «Новага Часу» Яну Трусіла асудзілі на 15 сутак (дапоўнена), in Новы Час, 30 novembre 2020. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  12. ^ a b c (RU) Aaron Shustin, ЖУРНАЛИСТЫ ИЛИ ЭКСТРЕМИСТЫ?, su belisrael.info, Independent Israeli site / אתר ישראלי עצמאי / Независимый израильский сайт / Незалежны iзраiльскi сайт, 2 giugno 2021. URL consultato il 7 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2021).
  13. ^ (RU) «Белпочта» исключила газету «Новы Час» из подписного каталога, su b-g.by, Brestskaja gazeta, 7 giugno 2021. URL consultato il 7 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2021).
  14. ^ (RU) АГ/ИР, Перестали открываться сайты газеты «Новы час» и ресурсов «Настоящее время» и «Deutsche Welle», su belsat.eu, Biełsat TV, 28 ottobre 2021. URL consultato il 28 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2021).
  15. ^ (RU) В Беларуси заблокирован сайт газеты «Новы час», работает «зеркало», su naviny.online, naviny.by, 28 ottobre 2021. URL consultato il 28 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]