Nove regine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nove regine
Nove regine.png
Titolo originale Nueve Reinas
Paese di produzione Argentina
Anno 2000
Durata 114 min
Genere poliziesco
Regia Fabián Bielinsky
Sceneggiatura Fabián Bielinsky
Fotografia Marcelo Camorino
Montaggio Sergio Zottola
Musiche César Lerner
Interpreti e personaggi
Premi
Gran Premio al Festival del film poliziesco di Cognac nel 2002

Nove regine è un film argentino del 2000 diretto da Fabián Bielinsky.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Juan è un truffatore alle prime armi che compie i suoi colpi per riuscire a mettere da parte la cifra necessaria a far scarcerare suo padre.

Durante una delle sue piccole truffe si imbatte in Marcos, truffatore anche lui ma più esperto, che, osservato il collega all'opera, gli propone di mettersi in società per un giorno.

Durante i loro raggiri, i due si ritroveranno tra le mani la più grossa truffa della loro vita che potrebbe porre fine per sempre ai loro problemi economici: vendere per vera, a un milionario collezionista di francobolli, una copia contraffatta delle famose nove regine, cioè nove francobolli della Repubblica di Weimar dal valore di mezzo milione di dollari. L'impresa non si presenterà semplice, ma anzi piena di imprevisti e con un finale del tutto inaspettato.

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato fonte di ispirazione per il film statunitense Criminal del 2004 e per il film indiano Bluffmaster del 2005.

Nel film italiano Mi fido di te è presente un riferimento a questo film tramite una truffa in un ristorante che avviene in maniera molto simile a quanto accade nel film argentino e viene infatti definita la truffa de le nove regine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema