Nota tipografica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Note tipografiche)

Una nota tipografica (o, più semplicemente, nota) è un breve testo posizionato in fondo ad una pagina di un libro o di un documento (in tal caso viene chiamata nota a piè di pagina), o in fondo ad un capitolo, un volume o un'intera opera testuale.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

La nota può contenere dei dettagli esplicativi, un commento dell'autore o la citazione di una fonte a sostegno di ciò che è affermato nel testo. In un libro le note sono numerate progressivamente.

Secondo convenzioni tipografiche invalse, una nota è contrassegnata da un numero scritto come apice. Talvolta il numero viene inserito fra parentesi (tonde o quadre), come: [1]. Nella letteratura occidentale possono essere utilizzati anche altri simboli: *, , , §, , .[1] È opportuno citare anche l'utilizzo della manicula (☞), in particolare nelle opere scritte fra il XII ed il XVIII secolo[2].

Nei testi arabi esiste un marcatore apposito: ؂ (codice Unicode U+0602).

In giapponese il simbolo corrispondente è (U+203B).

HTML[modifica | modifica wikitesto]

L'HTML, il linguaggio di markup predominante per la stesura delle pagine Web, non possiede meccanismi per gestire le note, malgrado le diverse proposte nel corso degli anni e le ripetute richieste da parte degli utenti. Ciò ha costretto MediaWiki, as esempio, ad introdurre dei propri tag <ref></ref> per aggiungere le note nel testo delle pagine wiki.[3]

Si potrebbe sostenere che i collegamenti ipertestuali eliminano parzialmente la necessità delle note, essendo i primi il modo principale in cui nel web ci si riferisce ad un altro documento. Tuttavia essi non permettono di citare fonti in modalità off-line; inoltre se la destinazione del link cambia, quest'ultimo può divenire rotto o fuorviante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Robert Bringhurst, The Elements of Typographic Style, 3.1ª ed., Point Roberts, WA, Hartley and Marks, 2005, pp. 68–69.
  2. ^ William H. Sherman, Toward a History of the Manicule (PDF), su livesandletters.ac.uk. URL consultato il 28 giugno 2013.
  3. ^ (EN) Extension:Cite, MediaWiki. URL consultato il 22 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4200645-4