Nerio Alessandri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nerio Alessandri

Nerio Alessandri (Gatteo, 8 aprile 1961) è un imprenditore italiano.

Presidente e fondatore di Technogym (dal 1983), presidente di Wellness Foundation (dal 2002). È stato membro del Consiglio Direttivo di Confindustria (dal 2004 al 2012) e Vice Presidente del Comitato Leonardo (dal 2009 al 2011).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un capomastro e di una operaia, si diploma perito industriale a Forlì; ha un fratello più giovane. Lascia dopo tre anni il posto che ha in un'azienda di Cesena produttrice di macchine per il confezionamento nel campo della frutta perché "sogna di fare l'imprenditore".[1] Vorrebbe aprire a Cesena un Emporio Armani, si mette invece a costruire nel garage di casa, facendosi aiutare da due amici, un carpentiere e un verniciatore, il prototipo di un attrezzo per potenziare i muscoli dopo avere frequentato una palestra della zona e avere notato la scarsità di attrezzature. Il prototipo ha successo, accetta richieste che arrivano da altre palestre utilizzando una cabina telefonica pubblica dal momento che a casa non ha il telefono. Nel 1983 fonda l'azienda Technogym, iniziando a costruire le prime attrezzature in un piccolo capannone preso in affitto a Gambettola.[2] Nel 1984 crea la prima linea di attrezzature per palestre. Comincia a girare l'Italia in cerca di clienti e aggiunge prima il design al prodotto e poi, quando gli altri fanno ancora attrezzi meccanici, l'elettronica.[senza fonte]

Nel 2003 fonda la Wellness Foundation, un ente no profit per il sostegno alla ricerca scientifica, all'educazione alla salute e alla promozione dello "stile di vita Wellness".[3] Tra le principali attività della fondazione c'è la promozione del Wellness Congress, una manifestazione per la promozione dello "stile di vita Wellness". La prima edizione si è tenuta a Cesena nel 2003, per poi ripetersi annualmente in diversi paesi del mondo. Un altro progetto è fare della Romagna una Wellness Valley, il primo distretto internazionale di competenze nel benessere e nella qualità della vita delle persone.[4] Sposato con Stefania Migani, ha due figli, Erica e Edoardo.

Nel 2004 entra con una quota del 31,77% nell'azionariato di Enervit, società comasca operante nel settore della nutrizione sportiva.[5] Nel 2006 acquista una partecipazione del 40% in Starpool, azienda trentina specializzata nel settore della progettazione e realizzazione di centri benessere.[6] Nell'aprile 2016 acquisisce il 50,1% della società danese Exrp, specializzata nello sviluppo e commercializzazione di software gestionali per i fitness club.

Riconoscimenti e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
— 1º giugno 2001[7]
Doctor honoris causa in Scienze Motorie - nastrino per uniforme ordinaria Doctor honoris causa in Scienze Motorie
— Università di Urbino— 2004
Doctor honoris causa in Ingegneria Biomedica - nastrino per uniforme ordinaria Doctor honoris causa in Ingegneria Biomedica
— Università di Bologna— 2005
  • 2003: “Imprenditore dell'Anno 2003” e, successivamente, partecipa al “World Entrepreneur of the Year”.
  • 2004: Premio Leonardo Qualità Italia conferito dal Presidente della Repubblica.
  • 2007: "Imprenditore dell'anno" nella categoria economia conferito dalla Camera di Commercio degli Stati Uniti.
  • 2009: viene nominato vicepresidente del Comitato Leonardo, ente per la promozione della qualità italiana e dell'immagine dell'Italia nel mondo.
  • 2009: “World Heart Champion”, titolo conferito dalla World Heart Federation, l'associazione cardiologica dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
  • 2010: Premio Guido Carli per la categoria “Responsabilità Sociale di Impresa”.
  • 2011: Premio "Malatesta Novello", consegnato dal Comune di Cesena [8].
  • 2017: Premio America consegnato della Fondazione Italia USA.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Wellness, Scegli di vivere bene, Mondadori, Milano, 2000
  • WELLNESS, storia e cultura del vivere bene, Sperling & Kupfer, 2007, con Maurizio Viroli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberto Mazzuca, I numeri uno del made in Italy, Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2005, p. 13.
  2. ^ Nerio's Biography, su technogym.com.
  3. ^ Intervista di Nerio Alessandri a Il Sole 24 Ore, su ilsole24ore.com.
  4. ^ Intervista a Stefano Lorenzetto su Panorama del 20 agosto 2010.
  5. ^ Pambianconews, 3 aprile 2003.
  6. ^ AdnKronos, 10 maggio 2006.
  7. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato, su quirinale.it.
  8. ^ Premio Malatesta Novello a Nerio Alessandri su comune.cesena.fc.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN233379927 · ISNI (EN0000 0004 1979 1578 · SBN IT\ICCU\TO0V\403656 · LCCN (ENno2014151535 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014151535
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie