Nawaf Salam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salam mentre parla all'ONU

Nawaf Salam (in arabo: نواف سلام‎), (Beirut, 15 dicembre 1953) è un diplomatico, accademico e giurista libanese, attualmente Ambasciatore del Libano e Rappresentante Permanente delle Nazioni Unite a New York.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia ed educazione[modifica | modifica wikitesto]

Nawaf Salam è nato in una famiglia importante da Abdallah Salam e Reckat Beyhum a Beirut. Suo nonno, Salim Salam, il leader del "Movimento Riforma di Beirut", è stato eletto deputato di Beirut al parlamento ottomano nel 1912. Suo zio, Saeb Salam, ha combattuto per l'indipendenza del Libano dal mandato francese del Libano e successivamente ha servito sei volte il Primo Ministro del Libano tra il 1952 e il 1973. È sposato con la giornalista Baassiri Sahar e ha due figli, Abdallah e Marwan. Salam ha ricevuto un dottorato in Scienze Politiche presso l'Istituto di studi politici di Parigi, un L.L.M. da Harvard Law School (1991), e un dottorato in Storia presso l'università di Parigi (1979).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1979 al 1981, Salam è stato docente di storia contemporanea del Medio Oriente all'università di Parigi. Tra il 1985 e il 1989, è stato docente presso l'università Americana di Beirut, durante il periodo ha esercitato legge come socio presso lo studio legale Takla. È stato un consulente giuridico straniero a Edwards & Angell LLP 1989-1992. Ha ripreso la sua pratica presso lo studio legale Takla nel 1992, così come il suo insegnamento di Diritto Internazionale e Relazioni Internazionali presso l'Università americana di Beirut. Egli è stato nominato in qualità di Professore Associato di Scienze Politiche nel 2003, e poi come Professore Associato di Scienze Politiche nel 2005. Dal 2005 al 2006 è stato Presidente del Studi Politici e Dipartimento Pubblica Amministrazione.

Rappresentante presso le Nazioni Unite[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal luglio 2007, è Ambasciatore del Libano e Rappresentante Permanente presso le Nazioni Unite a New York. Il andato di Salam presso le Nazioni Unite è stata segnata dai suoi ripetuti interventi prima che il Consiglio di Sicurezza difendesse i diritti nazionali palestinesi, chiedendo per la sicurezza e la stabilità nel sud del Libano attraverso l'attuazione della Risoluzione del Consiglio Sicurezza delle Nazioni Unite 1701, e per porre fine all'impunità attraverso l'istituzione del Tribunale speciale per il Libano in materia di l'assassinio dell'ex primo ministro libanese Rafic Hariri, ai sensi delle Nazioni Unite della risoluzione 1757. Ha rappresentato il Libano al Consiglio di Sicurezza nel 2010 e 2011, per il Libano del periodo di due anni come membro non permanente. Nel maggio 2010 e settembre 2011, ha ricoperto il ruolo di Presidente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Nel giugno del 2012, è stato eletto alla carica di Vicepresidente della 67ª sessione della Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
Controllo di autoritàVIAF: (EN39405423 · ISNI: (EN0000 0000 8118 0146 · BNF: (FRcb120965155 (data)