Nave posacavi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La posacavi CS Dependable nel porto di Astoria

Una nave posacavi è un tipo di nave attrezzato per la posa di cavi sottomarini per il trasporto di energia o per le telecomunicazioni (realizzati dagli anni 1980 principalmente in fibra ottica).

La nave è dotata di vasche di raccolta adibite allo stoccaggio dei cavi, di macchine a coppie di ruote, a cinghie o a volano per la posa dei cavi, e di attrezzature per il controllo dei cavi durante la posa. Un'altra categoria specifica di navi è adibita alla riparazione dei cavi[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo cavo sottomarino transatlantico fu posato da navi posacavi negli anni 1857-58, permettendo la comunicazione tramite telegrafo tra l'Europa e il Nord America. La linea fu rimpiazzata da due cavi transatlantici posati nel 1866 dalla nave Great Eastern.

La HTMS Monarch[2] completò nel 1956 il primo cavo telefonico transatlantico (TAT-1) dalla Scozia alla Nuova Scozia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Descrizione del procedimento di riparazione di un cavo sottomarino in fibra ottica in caso di guasto, su iet.unipi.it. URL consultato il 31 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013). Lezioni di Filippo Giannetti, Università di Pisa.
  2. ^ (EN) HMTS Monarch (4) su History of the Atlantic Cable & Undersea Communications.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85018573 · GND (DE4224371-3 · BNF (FRcb12226931d (data) · J9U (ENHE987007293765305171
  Portale Nautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nautica