Nanette (show)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hannah Gadsby: Nanette
Hannah Gadsby- Nanette.jpeg
Hannah Gadsby durante la performance
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneAustralia
Anno2018
Durata69 min
Generecommedia
SceneggiaturaHannah Gadsby
Distribuzione in italianoNetflix
Interpreti e personaggi
Hannah Gadsby

Nanette (anche conosciuta come Hannah Gadsby: Nanette) è una stand up comedy scritta e interpretata dalla comica australiana Hannah Gadsby, che ha debuttato nel 2017. Lo spettacolo si concentra, in particolare, sulle problematiche vissute dalla comunità LGBTQ.

Nel giugno del 2018 Netflix ha pubblicato un video della performance di Gadsby alla Sydney Opera House. Le esibizioni dal vivo di Gadsby e il film hanno ricevuto elogi da parte della critica.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Gadsby usa il pezzo per decostruire la natura della commedia e chiede (ironicamente) al "maschio bianco etero" di subire la stessa tensione che le persone emarginate attraversano ogni giorno. Lo fa spiegando la sua esperienza di donna lesbica e di genere non conforme (sebbene non transessuale ma fisicamente simile a un uomo). Spiega che alcuni sono allevati per odiare se stessi, mentre altri sono portati ad odiare gli altri. A un certo punto dello spettacolo chiarisce che sta rinunciando alla commedia per non stranire il pubblico in sala.[1]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Lo spettacolo aveva originariamente il nome di una donna che Gadsby aveva incontrato; dato che pensava che tale evento potesse essere trasformato in materiale per un'ora di spettacolo. Durante il processo di scrittura si rese conto che non era così, ma il nome era già stato scelto. Finì per ignorare questa incoerenza e scrisse una sceneggiatura di almeno 1 ora anche se non correlata a Nanette.[2] Gli spettacoli iniziali sono stati più combattuti con il pubblico e hanno fatto sentire Gadsby un po' vittima, così per avere il pubblico più dalla sua parte ha aggiunto più battute per alleviare la tensione durante lo spettacolo.[1]

Performance[modifica | modifica wikitesto]

Gadsby ha eseguito Nanette in tutta l'Australia, al Festival Fringe di Edimburgo e negli Stati Uniti. Le sue esibizioni del 2018 a New York hanno ricevuto recensioni positive.[3][4] Lo spettacolo è stato eseguito per l'ultima volta il 27 luglio 2018, a Montreal.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nanette ha vinto come migliore commedia al Adelaide Fringe Festival 2017.[5][6]

Nell'aprile del 2017 Nanette ha vinto il Barry Award come miglior commedia al Melbourne International Comedy Festival.[7]

A luglio 2017 Gadsby ha vinto il premio come miglior attore comico per Nanette agli Helpmann Awards.[8]

Al Edinburgh Comedy Awards 2017 Nanette ha vinto il premio come miglior spettacolo comico.[9]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2018, Netflix ha pubblicato la performance di Gadsby presso alla Sydney Opera House con il titolo di Hannah Gadsby: Nanette. Il film ha ricevuto ampi consensi.[10][11][12]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 30 luglio 2018, l'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha dato all'opera un rating di approvazione del 100% basato su 34 recensioni, con un voto medio di 9.1 / 10 e con il seguente consenso critico: "Hannah Gadsby: Nanette è una brillante stand up comedy in un nuovo territorio, che ruota dall'umido umorismo alla narrativa pura e cruda".[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Australian Academy of Cinema and Television Arts (AACTA) Awards 2018
    • Candidatura - Miglior programma comico
    • Candidatura - Migliori prestazioni in una commedia televisiva
  • GLAAD Media Awards 2019
    • Riconoscimenti speciali

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Hannah Gadsby Chats About Her Netflix Special, 'Hannah Gadsby: Nanette', YouTube, 19 giugno 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  2. ^ Hannah Gadsby Got Into Comedy Because of a Broken Wrist, in Late Night with Seth Meyers, YouTube, 15 giugno 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  3. ^ Jason Zinoman, Introducing a Major New Voice in Comedy (Who Also Attacks Comedy), in The New York Times, 19 marzo 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  4. ^ Cassie Da Costa, The Funny, Furious Anti-Comedy of Hannah Gadsby, in The New Yorker, Condé Nast, 2 maggio 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  5. ^ Edinburgh Fringe Festival: Hannah Gadsby named joint winner of Comedy Award, in ABC News, AAP, 27 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2018.
  6. ^ Banksa Overall Fringe Award Winners - Best Comedy, Adelaide Fringe, 19 marzo 2017. URL consultato il 27 luglio 2018.
  7. ^ Hannah Francis, Hannah Gadsby wins Barry Award at 2017 Melbourne International Comedy Festival, in Sydney Morning Herald, 23 aprile 2017. URL consultato il 27 luglio 2018.
  8. ^ Hannah Francis, Helpmann Awards 2017 winners: Kosky's Saul and Belvoir's The Drover's Wife dominate, in Sydney Morning Herald, 25 luglio 2017. URL consultato il 27 luglio 2018.
  9. ^ Vanessa Thorpe, Edinburgh festival fringe comedy award shared for first time, in The Guardian, 26 agosto 2017. URL consultato il 27 luglio 2018.
  10. ^ Mahita Ganajan, How Hannah Gadsby Channeled Her Own Trauma, Bill Cosby and Monica Lewinsky in the New Netflix Comedy Special 'Nanette', su Time, 18 giugno 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  11. ^ Andrew Husband, Hannah Gadsby Wants 'Nanette' To Give You 'A Shock', in Forbes, 18 giugno 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  12. ^ Richard von Busack, Tasmanian Tigress, in North Bay Bohemian, Metro Newspapers, 18 luglio 2018, p. 22. URL consultato il 21 luglio 2018.
  13. ^ Hannah Gadsby: Nanette (2018), in Rotten Tomatoes, Fandango Media. URL consultato il 30 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]