Nampula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nampula
Dati amministrativi
Stato Mozambico Mozambico
Provincia Nampula
Distretto Nampula
Territorio
Coordinate 15°07′S 39°16′E / 15.116667°S 39.266667°E-15.116667; 39.266667 (Nampula)Coordinate: 15°07′S 39°16′E / 15.116667°S 39.266667°E-15.116667; 39.266667 (Nampula)
Abitanti 471 717 (2007)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Mozambico
Nampula

Nampula è una città del Mozambico, capoluogo del distretto omonimo e della provincia omonima. Con una popolazione di circa 471.717 abitanti (censimento del 2007), è la città più grande del Mozambico settentrionale; per questo motivo viene chiamata informalmente Capital do Norte ("capitale del nord" in portoghese). È anche il principale polo economico del nord, se non dell'intero Paese. Il nome "Nampula" deriva da N'wampuhla, un antico capo della popolazione locale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

In epoca coloniale, Nampula fu la capitale della colonia portoghese di Nyassa. È diventata formalmente una città nel 1956.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

La popolazione della città e della provincia di Nampula è principalmente di etnia bantu. La lingua parlata dalle etnie della provincia si chiama Makua. Una percentuale consistente degli abitanti di Nampula (circa il 40%) mantiene tutt'oggi l'organizzazione sociale e la cultura tribale pre-coloniale.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia di Nampula e della provincia è centrata sull'agricoltura; si coltivano tra l'altro cotone, ortaggi, mais e arachidi. La città non viene generalmente inclusa nei percorsi turistici. Nampula è inoltre una delle città più povere del paese.

Luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

A Nampula si trovano il Museo Etnografico Nazionale del Mozambico, diversi importanti mercati, moschee e chiese. Particolarmente imponente è la cattedrale di Nossa Senhora da Conceição, caratterizzata da una doppia cupola che le ha valso il soprannome irriverente "Gina Lollobrigida".

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

La rete stradale intorno a Nampula è relativamente sviluppata. Inoltre, la città si trova sulla ferrovia Nacala Lichinga, che la collegano a Lumbo e altri importanti centri del Mozambico. Nei pressi di Nampula sorge anche un aeroporto internazionale (codice IATA APL).

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Nampula è retta da un consiglio municipale eletto localmente. L'attuale presidente del consiglio municipale è Castro Namacua. Presidenti precedenti sono stati, in ordine cronologico: Aurélio das Neves, Germano José Joaquim, Francisco Joaquim de Lima, Narciso João Iondela, Ishaca Abdul Ali Baraca e Dionísio Cherewa.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

A Nampula ha sede l'Università Cattolica del Mozambico (Universidade Católica de Moçambique), una struttura privata ma riconosciuta dallo Stato.

La questione del traffico di organi[modifica | modifica sorgente]

Nella zona di Nampula è stato denunciato da diverse fonti, negli anni 2000, un presunto traffico di organi ai danni dei molti bambini orfani che vivono per le strade.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]