Naim Araidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Naim Araidi (Maghar, 2 aprile 19502 ottobre 2015) è stato un poeta, insegnante e diplomatico israeliano, che negli ultimi anni della sua vita fu ambasciatore di Israele in Norvegia[1]. Apparteneva alla minoranza religiosa dei Drusi[2].

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Naim Araidi ha studiato presso la scuola elementare di Maghar e successivamente si trasferì ad Haifa per completare la sua istruzione secondaria. Qui guadagnò due titoli di Bachelor of Arts: il primo in Lingua Ebraica e Scienze Politiche e l'altro in Letteratura Ebraica e Letteratura Comparata. Naim Araidi, successivamente, conseguì un Master of Arts in Letteratura Ebraica e Letteratura Comparata all'Università di Haifa, ed ha continuato a conseguire un dottorato di ricerca in Letteratura Ebraica all'Università Bar-Ilan. Ha lavorato come insegnante e docente presso le Università di Haifa e Bar-Ilan prima di passare al Gordon College of Education e l'Università Araba per l'Educazione in Israele di Haifa[3].

Carriera lavorativa[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente è il Direttore del Centro di Letteratura per bambini presso il Collegio Arabo e il Coordinatore di Studi per gli studenti non ebrei del Gordon College. Oltre ad insegnare, Naim Araidi, è attivo anche nel giornalismo e presenta due programmi settimanali su Channel 2: un programma per bambini e un programma di notizie. Per quanto riguarda il suo lavoro editoriale, ha partecipato alla redazione della rivista dell'Unione degli Scrittori Ebrei Mifgash. Ha fondato ed è stato direttore della rivista Al-Aswar.
I suoi lavori, che originariamente sono stati scritti in ebraico e in arabo, sono stati tradotti in molte altre lingue. Le sue opere comprendono scritti nel campo della letteratura per bambini, critica, poesia e ricerca. Nel 2009 è stato ospite in Italia a Roma, al Centro Culturale Francese, premiato al Teranova Festival[4]. Per la prima volta in Italia una antologia delle sue poesie viene pubblicata dalla Seam Edizioni e in poco più di tre mesi viene ristampata. La prima edizione viene presentata durante il gemellaggio poetico romano con Ottobre in Poesia[5] nel 2013. La seconda edizione è motivo di un tour lombardo organizzato dalla stessa editrice e dai poeti Igor Costanzo, Andrea Garbin, Beppe Costa, Stefania Battistella; questi ultimi due poeti sono gli stessi che lo hanno tradotto[6],[7].

Nissan Festival[modifica | modifica wikitesto]

Naim Araidi ha ideato e fondato il Nissan Festival[8] nel 1999, nell'occasione della seconda Intifada e con l'intenzione di stabilire in canale di comunicazione fra le diverse religioni che popolano il Medio Oriente.

Nomina ambasciatore[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile del 2012 Naim Araidi è stato candidato per il ruolo d'ambasciatore israeliano[9] in Nuova Zelanda. Nel mese di giugno tale decisione è stata modificata, ed è stato nominato ambasciatore d'Israele in Norvegia[10].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN78773144 · LCCN: (ENn84148542 · ISNI: (EN0000 0001 1677 704X · BNF: (FRcb12227405q (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie