Myrmecodia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Myrmecodia
Myrmecodia beccarii Bot. Mag. 112. 6883. 1886.jpg
Myrmecodia beccarii
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rubiales
Famiglia Rubiaceae
Genere Myrmecodia
Jack, 1823
Classificazione APG
Ordine Gentianales
Famiglia Rubiaceae
Specie
  • Vedi testo

Myrmecodia Jack, 1823 è un genere di piante mirmecofile epifite della famiglia delle Rubiacee, native del Sud Est Asiatico.

Ecologia[modifica | modifica wikitesto]

Le Myrmecodia posseggono adattamenti strutturali che forniscono riparo alle formiche, le quali ricambiano garantendo protezione dagli insetti fitofagi e fornendo sostanze nutritive.[1]
Tra le specie più frequentemente coinvolte in questo rapporto di simbiosi mutualistica vi sono Iridomyrmex spp., Philidris spp., Anaplolepis spp., Camponotus spp., Crematogaster spp., Pedomyrma spp., Pheidole spp., Polyrachis spp., Monomorium spp., Technomyrex spp., Turneria spp. e Vollenhovia spp..[2]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende le seguenti specie: [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fred R. Rickson, Absorption of Animal Tissue Breakdown Products into a Plant Stem-The Feeding of a Plant by Ants in American Journal of Botany 1979; 66(1): 87-90..
  2. ^ Huxley CR, The ant-plants Myrmecodia and Hydnophytum (Rubiaceae), and the relationships between their morphology, ant occupants, physiology and ecology. New Phytologist 1978; 80(1): 231–268.
  3. ^ Myrmecodia in The Plant List. URL consultato il 18 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica