Mussolini Speaks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mussolini parla
Titolo originaleMussolini Speaks
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1933
Durata74 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedocumentario
SoggettoLowell Thomas
ProduttoreHarry Cohn
MontaggioJack Cohn
Interpreti e personaggi

Mussolini Speaks (Mussolini parla) è un film documentario del 1933 dedicato ai primi dieci anni del mandato di Benito Mussolini come Presidente del Consiglio dei ministri. Il film è narrato dal giornalista statunitense Lowell Thomas, che interpreta i discorsi del Duce. Il documentario include delle riprese della Marcia su Roma, del trattato di pace tra l'Italia e il Vaticano, e dei progetti ingegneristici inerenti all'Italia stessa e quelli riguardanti l'espansione coloniale in Nordafrica[1].

Mussolini Speaks fu prodotto e distribuito dalla Columbia Pictures e incassò un milione di dollari negli Stati Uniti[2]. Gli americani infatti apprezzavano molto il dittatore per il suo anticomunismo, antisocialismo e l'immagine di governo efficiente trasmessa dal documentario[3], tanto che nei commenti, Lowell definì Mussolini «un moderno Cesare»[4]. Fu prodotto dai fratelli ebrei Harry e Jack Cohn (quest'ultimo fu il montatore delle scene), che dopo le leggi razziali fasciste e l'entrata in guerra dell'Italia contro gli Stati Uniti fecero di tutto per minimizzare e occultare la precedente simpatia per Mussolini che emerge dal documentario.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ New York Times review New York Times (consultabile esclusivamente in versione a pagamento)
  2. ^ Bob Thomas, «King Cohn: The Life and Times of Harry Cohn». Pag 102, G.P. Putnam's Sons, 1967
  3. ^ Gian Piero Brunetta, «Cinema e fascismo: la soluzione del sette per cento». Pag. 53
  4. ^ Simonetta Falasca Zamponi, Lo spettacolo del fascismo. Pagg. 93-94 Rubbettino Editore srl, 2003, ISBN 88-498-0450-4 (il passaggio disponibile su Google Books)
  5. ^ L'America affascinata da Mussolini: ecco che cosa pensavano del duce

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]