Museo Retico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo Retico
Museo Retico - Sanzeno (Foto Luca Giarelli).jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàSanzeno
IndirizzoVia Nazionale 50
Caratteristiche
TipoStoria
Apertura2003
Sito web

Coordinate: 46°22′12.78″N 11°04′50.42″E / 46.370217°N 11.080673°E46.370217; 11.080673

Il Museo Retico di Sanzeno fu inaugurato nel 2003 a Sanzeno, in provincia di Trento.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il museo, situato all'imbocco della passeggiata naturalistica che conduce al Santuario di S. Romedio, riporta specialmente manufatti del popolo dei Reti (un popolo vissuto tra il VI ed il I secolo a.C. nel Tirolo) e dei romani. A darci notizie circa l'esistenza del popolo dei Reti sono gli stessi romani. A Sanzeno, paese famoso per la martirizzazione dei tre santi, sono stati condotti gli scavi archeologici più importanti per l'intera preistoria alpina.

La struttura architettonica del museo è opera di Sergio Giovanazzi.

Reperti[modifica | modifica wikitesto]

Il museo retico di Sanzeno (località Casalini), raccoglie una serie di reperti originali delle epoche che partono dal 3000 a.C. all'epoca romana e ci raccontano la storia antica della Val di Non. I principali oggetti che troveremo sono:

  • statuetta reticauna
  • statua a stele di Revò (3000 a.C.);
  • una chiave retica (con modellino di porta retica);
  • una zappa retica;
  • alcune ciotole in ceramica Fritzens-Sanzeno;
  • tre situle retiche;
  • due statue romane I secolo d.C., provenienti da Smarano;
  • alcuni oggetti funerari di età romana provenienti da Cloz;
  • diverse monete e una fibula romane;
  • alcuni pesi di telaio di età romana.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248759205 · LCCN (ENn2011084717 · WorldCat Identities (ENn2011-084717