Mr. Vampire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mr. Vampire
Titolo originale僵屍先生 Geung Si Sin Sang
Paese di produzioneHong Kong
Anno1985
Durata96 min
Generecommedia, orrore
RegiaRicky Lau
SceneggiaturaRicky Lau, Cheuk-Hon Szeto, Barry Wong, Ying Wong
ProduttoreSammo Hung
FotografiaPeter Ngor
MontaggioPeter Cheung
Interpreti e personaggi

Mr Vampire è un film del 1985 diretto da Ricky Lau e prodotto da Sammo Hung, noto particolarmente in patria e con una discreta nomea da film di culto anche oltreoceano.

Il successo in patria del film ha dato origine a una saga con 4 seguiti (1986, 1987, 1988, 1992) sempre diretti da Ricky Lau e numerosi simili che ne ricalcano gli elementi fondamentali. Tra questi ricordiamo i più noti al pubblico internazionale, anche per la ricorrente presenza dell'attore Lam Ching-ying: Vampire Vs. Vampire (1989) diretto dallo stesso Lam Ching-ying; Encounters of the Spooky Kind II (1990) e Magic Cop (1990).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il saggio monaco taoista Kau viene ingaggiato da un ricco possidente per riesumare il corpo del padre deceduto. Assistito dai suoi discepoli incapaci, Man-choi e Chau-sang, Kau scopre che la salma nel tempo non si è consumata e ipotizza che si tratti ormai di un vampiro. Per impedire che resusciti e metta in pericolo i viventi, Kau cerca di mantenerlo prigioniero nella bara con talismani e pratiche magiche ma una volta lasciato in custodia agli assistenti inetti il vampiro riesce a liberarsi e a creare scompiglio in città. Il monaco tenterà allora di fermarlo, districandosi tra contrattempi terreni (l'ispettore di polizia locale ostacolerà la caccia) e ultraterreni (Chau-sang subirà il fascino di una donna-fantasma mentre Man-choi verrà infettato dal vampiro).

Soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Una delle maggiori fonti di ispirazione per il film è la raccolta di racconti sovrannaturali di epoca Qing, Racconti straordinari dello studio Liao dello scrittore Pu Songling[1].

Riprese e Locations[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese si sono svolte in 5-6 mesi. Sul set gli attori erano soliti farsi scherzi e battute che a volte il regista inseriva anche nel film[2]. Gli scenografi hanno ricreato in studio il villaggio che compare a inizio e fine film, mentre altre scene sono state girate a Taipei non essendoci a disposizione altri set soddisfacenti per riprendere una lunga strada che si perde in lontananza (oggi ricreabile tramite CGI). Altre scene, tra cui quella della riesumazione e della polizia a caccia del vampiro nella grotta, furono girate nei Nuovi Territori. Non potendosi permettere un finto serpente sufficientemente realistico, la produzione ripiegò su uno vero, ucciso a favore di camera e in seguito cotto per farne una zuppa. Sorte analoga toccò al gallo sgozzato dal monaco per ricavarne il sangue in funzione anti-vampiro[1].

Il film è ambientato durante la dinastia Qing ma il vampiro indossa abiti di quella precedente, la Dinastia Ming[1].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Mr. Vampire è stato nominato per numerosi premi alla quinta edizione (1986) degli Hong Kong Film Awards, ricevendo però solo un riconoscimento per Miglior Colonna Sonora Originale[3]. Le altre nomination:

  • Miglior Film
  • Miglior Regista (Ricky Lau)
  • Miglior Attore Non-protagonista (Lam Ching-ying)
  • Miglior Attore Non-protagonista (Billy Lau)
  • Miglior Talento Emergente (Billy Lau)
  • Miglior Sceneggiatura (Wong Ying, Barry Wong, Sze-to Cheuk-hon)
  • Miglior Fotografia (Peter Ngor)
  • Miglior Direzione Artistica (Lam Sai-lok)
  • Miglior Direzione Stunt Team(Sammo Hung Stunt Team)
  • Miglior Canzone Originale (Gwai San Noeng)
  • Miglior Colonna Sonora Originale (Lo Ta-yu)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato ben accolto a Taiwan, nel Sud-est Asiatico e in particolare in Giappone, dove ha ispirato linee di giocattoli e oggettistica commerciale a tema[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Bey Logan (2002) (in English) (DVD). Mr. Vampire Commentary by Bey Logan. Hong Kong Legends.
  2. ^ Chin Siu-Ho (2002) (in Cantonese) (DVD). An Interview with Chin Siu-Ho. Hong Kong Legends.
  3. ^ List of Award Winner of The 5th Hong Kong Film Awards
  4. ^ Moon Lee (2002) (in Cantonese) (DVD). An Interview with Moon Lee. Hong Kong Legends.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema