Motilal Nehru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Motilal Nehru

Motilal Nehru (Agra, 6 maggio 1861Lucknow, 6 febbraio 1931) è stato un politico indiano, considerato il capostipite della famiglia Nehru-Gandhi.

Avvocato moderato, divenne radicale e critico degli Inglesi dopo il massacro di Amritsar (1919) e fondò il quotidiano The Independent. Fondatore dello Svaraj (1923), ne ebbe la presidenza dal 1924 al 1927.

Massone, fu Maestro venerabile della Loggia Unity n. 29 di Allahabad[1].

Pur essendo un membro del Congresso, Nehru supportò Chandra Shekhar Azad, un rivoluzionario indiano che si stava battendo per l'indipendenza dell'India dai coloni inglesi.[2]

Suo figlio fu il celeberrimo Jawaharlal Nehru.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giordano Gamberini, Mille volti di massoni, Roma, Ed. Erasmo, 1975, p. 190.
  2. ^ (EN) S. K. Mittal, Irfan Habib, The Congress and the Revolutionaries in the 1920s, in Social Scientist, giugno 1982.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nehru, Mōtīlāl, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 12 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN46792297 · ISNI (EN0000 0000 8124 8112 · LCCN (ENn83127645 · GND (DE118785834 · BNF (FRcb121154829 (data) · J9U (ENHE987007274672005171 · WorldCat Identities (ENlccn-n83127645