Molinetto della Croda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Molinetto della croda
Molinetto della Croda (Front).jpg
Inquadratura frontale del salto d'acqua e della ruota
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto
LocalitàRefrontolo
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1630
Usoex mulino
Realizzazione
Proprietariocomune di Refrontolo

Il Molinetto della croda è un antico mulino ad acqua ubicato in area paesaggistica di rilievo della provincia di Treviso, nella valle del Lierza, lungo la strada che collega l'abitato di Refrontolo (comune a cui il monumento appartiene) a quello di Rolle.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Refrontolo Molinetto della Croda FoNo.jpg

Il mulino è sorto nel 1630, con l'aggiunta di poco successiva di un alloggio per la famiglia custode, di una stalla e di un granaio. Sfruttava le acque del torrente Lierza, principale affluente del Soligo, ai piedi di un salto d'acqua di 12 metri; fu dismesso nel 1953[1].

Nella seconda metà del Novecento, dopo aver vissuto anni di degrado, il mulino è stato acquistato dal comune di Refrontolo, che ha proceduto a un accurato restauro e ne ha fatto un museo della molitura, oltre che una sede di esposizioni, tra cui, nel 2009, un'importante retrospettiva del pittore Angelo Lorenzon[2] e, nel periodo invernale, l'annuale Mostra internazionale dei presepi[3].

Nella tarda serata del 2 agosto 2014 lo spiazzo prospiciente il molinetto che ospitava una festa privata sotto il tendone della pro-loco è stato scenario di una violenta esondazione del torrente Lierza, una ondata di acqua e fango di un metro e mezzo che ha spazzato via tutto causando la morte di quattro persone ed il ferimento di altre otto[4].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sala della macina

Esternamente l'edificio è una struttura rurale di piccole dimensioni, fatta di pietra e legno e addossata a un costone roccioso, da cui scendono le acque del Lierza.

All'interno del molino si possono visitare l'impianto con la caratteristica macina e i vari piani dell'abitazione, testimonianza dei luoghi ove dimoravano le famiglie che si sono susseguite nella gestione.

Influenze culturali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]