Soligo (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soligo
Pieve Soligo river.JPG
Stato Italia Italia
Regioni Veneto Veneto
Lunghezza 24,01 km[1]
Portata media 4,08 m³/s
Bacino idrografico 125,7 km²
Nasce Lago di Santa Maria
45°58′51.99″N 12°13′00.6″E / 45.981108°N 12.216834°E45.981108; 12.216834
Sfocia Piave, presso Falzè
45°51′10.74″N 12°11′09.73″E / 45.852984°N 12.186036°E45.852984; 12.186036Coordinate: 45°51′10.74″N 12°11′09.73″E / 45.852984°N 12.186036°E45.852984; 12.186036

Il Soligo è un fiume italiano della provincia di Treviso, in Veneto. È alimentato dal canale artificiale detto la Tajada, emissario dei due laghi di Revine Lago (lago di Lago e lago di Santa Maria) che dopo l'abitato di Soller prende il nome di Soligo. Percorre la Valmareno in direzione ovest; presso Follina piega verso sud (Quartier del Piave) e si getta infine nel Piave a sud-est di Falzè di Piave.

Tra gli affluenti spicca il Lierza, il torrente che muove la ruota del molinetto della Croda di Refrontolo.

Le sue acque, poco inquinate, sono riserva di pesca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco corsi d'acqua della rete idrografica regionale (PDF), su Piano straordinario triennale interventi di difesa idrogeologica, Regione Veneto. URL consultato il 15 dicembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]