Milan Bandić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Milan Bandić nel 2011.

Milan Bandić (Grude, 22 novembre 1955) è un politico croato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Già esponente di primo piano del Partito Socialdemocratico di Croazia, nel 2009 ha lasciato tale soggetto politico per candidarsi alle elezioni presidenziali del 2009-10 come indipendente; in tale occasione è giunto al ballottaggio con Ivo Josipović, sostenuto dagli stessi socialdemocratici, risultando tuttavia sconfitto con il 38% dei voti.

Ha assunto la carica di sindaco di Zagabria per quattro volte, dal 2000 al 2002 e dal 2005 ad oggi.

Milan Bandić è stato arrestato il 19 ottobre 2014 insieme alle altre 18 persone, esponenti del suo staff e della municipalizzata Zagrebački Holding e un imprenditore privato tacciato della contiguità mafiosa. Durante la sua assenza la capitale croata era guidata dalla sua vice Sandra Švaljek.[1][2] Il 10 aprile 2015, il Tribunale regionale di Zagabria ha dichiarato che Milan Bandić deve essere rilasciato dalla prigione. Di conseguenza, è tornato alla carica di sindaco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marin Dešković, Uhićeni Milan Bandić!, su Jutarnji list, Jutarnji list, 19 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  2. ^ Uhićen Milan Bandić, u tijeku pretraga njegovog stana!, su RTL Televizija, RTL Televizija, 19 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]