Mi basta così

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mi basta così
ArtistaAdriano Pappalardo
Tipo albumStudio
Pubblicazionemaggio 1975
Dischi1
Tracce7
GenerePop
Musica leggera
EtichettaRCA Italiana TPL 1 1159
ProduttoreAdriano Pappalardo
Adriano Pappalardo - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo

Mi basta così è il terzo album di Adriano Pappalardo, pubblicato a maggio del 1975.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo album del cantautore pugliese segna il suo passaggio dalla Numero Uno alla RCA Italiana.

Tra le canzoni del disco sono da ricordare tre cover, Ai miei figli che dirò, versione in italiano con il testo curato da Amerigo Paolo Cassella di Knockin' on heaven's door di Bob Dylan, Dolcemente, cover di Love me tender, il celebre successo di Elvis Presley, che Mario Panzeri adatta nella nostra lingua, e Il suono del silenzio, traduzione effettuata da Bruno Lauzi di The sound of silence di Paul Simon, preparata per il suo 33 giri dedicato al cantautore americano e poi rimasta fuori da esso.

La title track viene anche pubblicata su 45 giri; il lato B, Isole azzurre, è inedito su LP.

L'orchestra d'archi è arrangiata e diretta dal maestro Nicola Samale; il tecnico del suono è Gian Paolo Venditti.

Tra i musicisti che partecipano all'incisione da citare il chitarrista Luciano Ciccaglioni e soprattutto Edda Dell'Orso, la celebre cantante di tante colonne sonore di Ennio Morricone.

Il disco non è mai stato ristampato in cd.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

LATO A

  1. Mi basta così (testo di Luigi Albertelli; musica di Bruno Tavernese)
  2. Ai miei figli che dirò (testo di Amerigo Paolo Cassella; musica di Bob Dylan)
  3. No signori! (testo di Alberto Salerno; musica di Adriano Pappalardo e Claudio Fabi)
  4. Dolcemente (testo di Mario Panzeri; musica di Vera Matson)

LATO B

  1. Non si può (testo di Luigi Albertelli; musica di Bruno Tavernese)
  2. Schik-na-na Schik-na-ue (testo di Luigi Albertelli; musica di Bruno Tavernese)
  3. Il suono del silenzio (testo di Bruno Lauzi; musica di Paul Simon)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica