Mi'kmaq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Area di stanziamento dei Mi'kmaq, con la suddivisione in sette distretti.

I Mi'kmaq (chiamati anche Míkmaq, Mi'gmaq, Mi'qmac, o ex Micmac) sono una popolazione nativa americana, appartenenti alle cosiddette (First Nations, originari dell’area che va dal nord-est del New England, alle Province marittime del Canada, alla Penisola Gaspé in Quebec. Essi chiamano questa regione: Mi'kma'ki, che era stata suddivisa in sette distretti.

Mi'kmaq (1865)

La nazione ha una popolazione di circa 40.000 individui, di cui circa un terzo parla ancora il Micmac, una lingua della Famiglia linguistica algonchina.

Bandiera del Gran Consiglio della Nazione Mi'kmaq

Il Gran Consiglio[modifica | modifica wikitesto]

Il Gran Consiglio (noto anche come Santé Mawiómi) è stato tradizionalmente l'organo di governo di più alto livello per la nazione Mi'kmaq, finchè il Canada adottò l'Indian Act (1876) che richiedeva alle First Nations di adottare organi di governo elettivi. Dopo tale data, il Gran Concilio assunse sopratutto una funzione spirituale.

Il Gran Concilio era formato dai rappresentanti dei sette consigli di distretto del Mi'kma'ki.

Mi'kmaq (1873)
Accampamento Mi'kmaq sull'isola di Cape Breton
Mi'kmaq a Tufts Cove, Nuova Scozia (c. 1871)

Abitazioni[modifica | modifica wikitesto]

I Mi'kmaq vivevano in strutture chiamate Wigwam. Tagliavano giovani piante, solitamente abete rosso, e li disponenvano poi su di un cerchio disegnato sul terreno, curvandoli verso il centro, in modo da formare delle strutture semisferiche o coniche, che poi erano ricoperte di corteccia di betulla. c'erano due differenti tipi di wigwam, quello di dimensioni più ridotte poteva contenere 10-15 persone mentre quello più grande 15-20.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 giugno 1610, il Gran Capo Membertou si convertì al Cattolicesimo e venne battezzato. Egli concluse un accordo coi Gesuiti francesi che riaffermava il diritto dei Mi'kmaq di poter secegliere tra la religione cattolica o le tradizioni Mi'kmaw.

Mi'kmaq che fabbricano bastoni da hockey in Nuova Scozia (c. 1890).

Bastoni per hockey[modifica | modifica wikitesto]

La pratica del gioco dell'Hockey su ghiaccio tra i Mi'kmaq, appare già in resoconti coloniali del 18° secolo. Dal XIX secolo, ai Mi'kmaq è stata attribuita l'invenzione della Bastone da hockey su ghiaccio.[1] Il bastone da hockey più antico che si conosca venne fabbricato tra il 1852 ed il 1856. Recentemente, è stato valutato 4 milioni di dollari e venduto per 2,2. Il bastone era stato costruito da Mi'kmaq della Nuova Scozia, in legno di carpino.[2]

Nel 1863, la Starr Manufacturing Company di Dartmouth (Nuova Scozia) iniziò la vendita di bastoni da hockey Micmac in patria ed all'estero.[3] Hockey divenne uno sport popolare in Canada verso il 1890.[4] Nel corso della prima decade del ventesimo secolo, i bastoni Micmac era il bastone da hockey più venduto in Canada. Dal 1903, a parte l'agricoltura, la principale occupazione dei Mi'kmaq nelle rserve della Nuova Scozia, era la produzione dei bastoni da Hockey.[3] I Mi'kmaq continuarono a fabbricare bastoni da hockey fin verso il 1930, quando la produzione venne industrializzata.[5]

Nella cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

I Micmac sono menzionati nel romanzo Pet Sematary, di Stephen King, e nei due film da esso tratti: sono i fondatori del cimitero maledetto in cui i cadaveri ivi sepolti si trasformano in diabolici morti viventi. Vengono inoltre citati nel romanzo dello scrittore canadese Mordecai Richler Solomon Gurski è stato qui, e in Venga il tuo regno di William T. Vollmann, secondo volume di un grande progetto narrativo dedicato ai rapporti tra nativi americani e invasori intitolato I sette sogni: un libro di paesaggi nordamericani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brian Cutherbertson, "The Starr Manufacturing Company: Skate Exporter to the World", Journal of the Royal Nova Scotia Historical Society, Vol. 8, 2005, p. 60
  2. ^ [1]
  3. ^ a b Brian Cutherbertson The Starr Manufacturing Company: Skate Exporter to the World. Journal of the Royal Nova Scotia Historical Society, Vol. 8, 2005, p. 61
  4. ^ Cutherbertson, p. 58
  5. ^ Cutherbertson (2005), "The Starr Manufacturing Company", p. 63

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Our Lives in Our Hands (Míkmaq: fabbricanti di cesti e coltivatori di patate nel Maine settentrionale, 1986) [2]
  • British Radio Documentary on the Mi'k Maq Community at Millbrook nr Truro Recorded by Terry Mechan June 2012 [3]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Canada Portale Canada: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Canada