Mel Tomlinson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mel Alexander Tomlinson (Raleigh, 3 gennaio 1954) è un ballerino e coreografo statunitense; all'epoca del suo debutto con il New York City Ballet nel 1981, era l'unico danzatore afroamericano della compagnia.[1][2] La coreografa Agnes de Mille si riferiva a Tomlinson come "il ballerino nero più eccitante d'America"[3].

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Mel Tomlinson nacque a Raleigh (North Carolina), e crebbe nelle case popolari di Chavis Heights nel sud-est di Raleigh. Cominciò a ballare mentre era studente alla scuola media Fred J. Carnage, prendendo lezioni da Betty Kovach.[4] Negli anni '60 frequenta la scuola secondaria superiore per neri John W. Ligon, dove partecipa alla danza e alla ginnastica.[5] Proseguì guadagnando un Bachelor in Fine Arts (B.F.A.) per il balletto alla North Carolina School of the Arts.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Tomlinson iniziò la sua carriera di ballerino professionista come ballerino principale con l'Agnes de Mille Heritage Dance Theater, che era stato fondato presso la North Carolina School of the Arts. Nel 1974 Tomlinson si trasferì a New York City per entrare al Dance Theatre di Harlem, scegliendo la compagnia dopo aver ricevuto gli inviti anche dal Joffrey Ballet e dal Boston Ballet.[6] Fu promosso a solista con il Dance Theatre di Harlem, esibendosi in Manifestations, Il lago dei cigni, e Scheherazade. In seguito lasciò il Dance Theatre di Harlem per unirsi all'Alvin Ailey American Dance Theatre, ballando in Pas de Duke e The Time Before the Time After.[7] Tomlinson entrò al New York City Ballet[8][9] nel 1981, in quel momento l'unico danzatore afroamericano della compagnia.[1] Ha fatto il suo debutto al New York City Ballet il 27 novembre 1981 nell'Agon di George Balanchine, ballando con Heather Watts.[10]

Nel 1983 Tomlinson ricevette il primo premio annuale della Carolina del Nord per il suo eccezionale lavoro nel campo delle arti visive o dello spettacolo.[11] Nel 1987 si ritirò dal New York City Ballet, dopo aver raggiunto il grado di solista e tornò nella Carolina del Nord per entrare alla facoltà della School of the Arts dell'Università della Carolina del Nord. Tornò dal suo ritiro per ballare come ballerino principale per il North Carolina Dance Theatre sotto la direzione di Salvatore Aiello. Nel 1991 lasciò il North Carolina Dance Theatre ed entrò nel Boston Ballet come ballerino principale e insegnante principale nel programma CITYDANCE, ballando con la compagnia fino al 1994.[12][13] Tomlinson ha anche insegnato al Conservatorio di musica di Boston, all'Università di Harvard, all'Università della Carolina del Nord a Charlotte, alla scuola del Greensboro Ballet ed al Charlotte Ballet.[14]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tomlinson è apertamente gay.[15] Gli fu diagnosticato l'HIV negli anni '90 e sviluppò l'AIDS.[16] L'8 dicembre 1998 Tomlinson è stato ammesso alla Casa della Misericordia, un ministero delle Sisters of Mercy cattoliche a Belmont, nella Carolina del Nord, che assiste le persone nelle fasi finali dell'AIDS. Shirley Stowe, direttore dell'assistenza infermieristica alla Casa della Misericordia, si aspettava che Tomlinson morisse entro sei mesi dopo essere stato ammesso. Ebbe un lento recupero ed alla fine fu dimesso dalla casa il 10 settembre 2000.[17]

Tomlinson ha ricevuto un Ph.D. dalla Carolina University of Theology ed è stato ordinato ministro battista.[4]

Tomlinson ora vive a Charlotte[8] ed è insegnante di danza e direttore di The Hallelujah Dance Corps alla St. Paul Baptist Church.[17]

Compagnie in cui ha lavorato[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Mel Tomlinson, Master of Ballet and Modern Dance - NC DNCR, su www.ncdcr.gov.
  2. ^ Great Performances: Free To Dance - Biographies - Mel Tomlinson, su thirteen.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  3. ^ Pittsburgh Post-Gazette from Pittsburgh, Pennsylvania on January 11, 1996 · Page 36, su newspapers.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  4. ^ a b Tomlinson, Mel A.: Rubber-Band Man - NCpedia, su www.ncpedia.org.
  5. ^ Ballet dancer Mel Tomlinson returns to Raleigh to teach students, su newsobserver.com.
  6. ^ Luis Dominguez, Interview with Dr Mel Tomlinson, su youtube.com, 16 maggio 2014. via YouTube.
  7. ^ From before, Pas de Duke, su Auditorium Theatre of Roosevelt University, Chicago, Roosevelt University. URL consultato il 12 maggio 2018.
  8. ^ a b An Exclusive Tour with Dr. Mel A. Tomlinson - Dance Theatre of Harlem: 40 Years of Firsts, su The Gantt Center.
  9. ^ BWW News Desk, Mel A.Tomlinson Joins Dance Legend's Ruth Page Tribute at St Luke's Theater, 3/23, su broadwayworld.com.
  10. ^ City ballet: Tomlinson makes debut in 'Agon', su The New York Times, 29 novembre 1981.
  11. ^ Mel Tomlinson wins Carolina Prize, su NYTimes.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  12. ^ Mountain Xpress | Asheville and Western North Carolina News | Local Matters – Arts, Food, Music and Movies, su mountainx.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  13. ^ Mel Tomlinson, su The Academy. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  14. ^ Tomlinson, Mel A. - NCpedia, su www.ncpedia.org.
  15. ^ Graceful soul rising |, su greensboro.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  16. ^ Successful dancer from Raleigh returns to teach students, su newsobserver.com.
  17. ^ a b 2 Jesus Testimonies, su 2jesus.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN1773291 · LCCN (ENn97868041