May Sinclair

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
May Sinclair

May Sinclair, pseudonimo di Mary Amelia St. Clair (18621946), è stata una scrittrice, critica letteraria e attivista britannica.

Pubblicò circa venti romanzi, più alcune raccolte di poesie e racconti. Era una attiva sostenitrice del movimento per il suffragio femminile, e portavoce della Woman Writers' Suffrage League. È considerata importante anche come critico letterario nell'ambito della prosa inglese del novecento: fu lei, ad esempio, a inventare l'espressione flusso di coscienza, espressione tecnica oggi comune.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Un elenco approssimativo delle sue opere, edite e non edite in Italia [1]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • L'incrinatura nel cristallo,(romanzo breve, The Flaw in the Crystal, 1912)
  • Le tre sorelle (romanzo, The three sisters, 1914)

Narrativa breve[modifica | modifica wikitesto]

  • Se il fuoco non si è spento, (racconto breve, Where Their Fire Is Not Quenched, 1922)
  • L'argonauta,(racconto breve, Where Their Fire Is Not Quenched, 1922)
  • Il pegno, (racconto, The Token, 1922)
  • La natura dell'evidenza, (racconto, The Nature of the Evidence)
  • La vittima, (racconto, The Victim)
  • La scoperta dell'assoluto, (racconto, The Finding of the Absolute)
  • Villa Désirée, (racconto, The Villa Désirée, 1921)

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • Storie fantastiche (Antologia)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • A Defence of Idealism: Some Questions and Conclusions, 1917
  • The New Idealism, 1922

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Nakiketas and Other Poems (con lo pseudonimo di Julian Sinclair), 1886
  • Essays in Verse, 1892
  • The Dark Night, 1924

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'May Sinclair Society',https://maysinclairsociety.com/works/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Daniele Trucco, La narrativa dell’aldilà. La funzione della memoria in tre casi di rappresentazione dell’oltre, in «Rivista di Studi Italiani», anno XXXIV, n. 2, 2016, pp. 432-441.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN42634131 · ISNI: (EN0000 0001 1629 7038 · LCCN: (ENn50023565 · GND: (DE118797387 · BNF: (FRcb11924895z (data) · BAV: ADV12661436
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie