Maxillaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Maxillaria
Maxillaria tenuifolia - coconut orchid - desc-flower - from-DC1.jpg
Maxillaria tenuifolia
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Liliidae
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Cymbidieae
Sottotribù Maxillariinae
Genere Maxillaria
Ruiz. & Pav., 1753
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Monocotiledoni
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Sinonimi

Brasiliorchis
R.B.Singer, S.Koehler & Carnevali
Camaridium
Lindl.
Dicrypta
Lindl.
Heterotaxis
Lindl.
Mapinguari
Carnevali & R.B.Singer
Marsupiaria
Hoehne
Maxillariella
M.A.Blanco & Carnevali
Menadena
Raf.
Neourbania
Fawc. & Rendle
Ornithidium
R. Br.
Pentulops
Raf.
Pseudomaxillaria
Hoehne
Psittacoglossum
La Llave & Lex.
Pterochilus
Hook. & Arn.
Sepalosaccus
Schltr.
Siagonanthus
Poepp. & Endl.

Specie

vedi Specie di Maxillaria

Maxillaria Ruiz. & Pav., 1753 è un ampio genere della famiglia delle Orchidacee.[1][2]

Il nome scientifico deriva dalla parole latina maxilla, che significa "mascella", forma evocata dalla colonna e dalla base di alcune specie appartenenti a questo genere.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un genere che si presenta con morfologie molto diverse e le cui caratteristiche variano ampiamente.

La maggioranza delle specie sono epifite, di dimensioni piuttosto ampie, ma alcune sono terrestri o anche litofite, come ad esempio M. rupestris. Molte di esse sono rampicanti.

I loro pseudobulbi sono rotondi od oblunghi e ciascuno porta una o due foglie lanceolate. Alcune di esse crescono insieme a grappolo su un corto rizoma, mentre altre specie lo pseudobulbo tiene qualche distanza su un rizoma allungato. Quest'ultimo è rivestito con un velamen grigio-argenteo, pressoché trasparente.

I fiori crescono singoli su brevi steli, dalla base dello pseudobulbo. Per la maggior parte si tratta di fiori piccoli o piccolissimi, ma alcune specie portano fiori grossi ed appariscenti. Essi non sono comunque mai più lunghi delle foglie. I loro petali e sepali hanno un labello tipicamente ricurvo con tre piccoli lobi. Il labbro può avere un callus sul disco (=parte centrale del labbro dalla quale s'irradiano i lobi). Le papille (= piccole protuberanze come ghiande) ed i tricomi del labbro mostrano grande varietà. La forma più comune di papilla è quella conica con punte arrotondate od aguzze.

Le Maxillaria possono essere divise in due gruppi, in base all'attacco del labbro al piede della colonna:[senza fonte]

  • il labbro è unito alla colonna (come nella M. ramosa): si tratta normalmente di piante con fiori piccoli
  • il labbro è articolato alla colonna: si tratta del gruppo maggiore ed ha fiori grossi

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Gli esemplari di questo genere si trovano dalle foreste pluviali a livello del mare fino ad un'altezza s.l.m. di 3.500 m, nelle zone tropicali e subtropicali dell'America. [senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Specie di Maxillaria.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Maxillaria, abbreviato in Max in orticoltura, non è un genere dei più popolari fra i floricoltori. Solo poche specie crescono con fiori grandi ed appariscenti. Tuttavia alcune specie sono molto ricercate, specialmente per la fragranza dei loro fiori, come le Maxillaria tenuifolia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genus Maxillaria, in The Plant List.
  2. ^ Chase et al. 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Dr. Karlheinz Senghas - Maxillaria, un genre chaotique - Richardiana
  • (FR) Eric A. Christenson - Vue d'ensemble du genre Maxillaria - Richardiana
  • (EN) Chase M.W., Cameron K.M., Freudenstein J.V., Pridgeon A.M., Salazar G., van den Berg C. & Schuiteman A., An updated classification of Orchidaceae (PDF), in Botanical Journal of the Linnean Society, 177 (2), 2015, pp. 151-174.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica