Matrice elementare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In algebra lineare, con matrice elementare si indica generalmente una matrice quadrata di un certo tipo, utile in alcuni algoritmi come l'algoritmo di Gauss o le fattorizzazioni LU e QR.

Definizione[modifica | modifica sorgente]

Nella più grande generalità, una matrice elementare è una matrice quadrata a coefficienti reali o complessi, del tipo

 I + A

dove I è la matrice identità e  A è una matrice con rango al più uno. In altre parole, le colonne (o le righe) di  A sono tutte multiple una dell'altra, ad esempio:

 A = \begin{bmatrix}
1 & -2 & 0 \\
1 & -2 & 0 \\
4 & -8 & 0 \end{bmatrix}

Equivalentemente,  A = uv^T è il prodotto di due vettori, il primo  u colonna ed il secondo  v^T riga (perché  v^T indica la trasposta di  v ). Nell'esempio, abbiamo

 A = \begin{bmatrix} 1 \\ 1 \\ 4 \end{bmatrix} \cdot \begin{bmatrix} 1 & -2 & 0 \end{bmatrix}.

Risulta quindi comodo esprimere una matrice elementare come

E(\alpha,u,v) = I - \alpha uv^T,

dove  \alpha è un coefficiente (reale o complesso) e  u, v sono vettori non nulli.

Proprietà[modifica | modifica sorgente]

Le principali proprietà delle matrici elementari sono:

  • Se il numero \alpha v^tu è diverso da uno, la matrice E è invertibile e la sua inversa è  E(\beta,u,v) con
    \beta=\frac{\alpha}{\alpha v^tu-1}.
  • dati due vettori x,y non nulli, esiste una matrice elementare  E tale che Ex=y.

Matrici elementari di Gauss[modifica | modifica sorgente]

Le matrici elementari di Gauss sono matrici elementari molto semplici, definite per interpretare le mosse di Gauss come moltiplicazione per una matrice. Sono di tre tipi, ciascuno corrispondente ad un tipo di mossa.

Scambio di righe[modifica | modifica sorgente]

La matrice  T_{i,j} è ottenuta dalla matrice identità scambiando le righe  i -esima e  j -esima:


T_{i,j} = \begin{bmatrix} 1 & & & & & & & \\ & \ddots & & & & & & \\ & & 0 & & 1 & & \\ & & & \ddots & & & & \\ & & 1 & & 0 & & \\ & & & & & & \ddots & \\ & & & & & & & 1\end{bmatrix}

Può essere anche definita come

 T_{i,j} = E(1,e_i+e_j,e_i+e_j)

dove

 e_i = (0,\ldots,0,1,0,\ldots,0)

è l'i-esimo vettore della base canonica.

Moltiplicazione di una riga per uno scalare[modifica | modifica sorgente]

Analogamente,  T_i(m) è ottenuta dalla matrice identità moltiplicando la riga  i -esima per un numero  m .


T_i(m) = \begin{bmatrix} 1 & & & & & & & \\ & \ddots & & & & & & \\ & & 1 & & & & & \\ & & & m & & & & \\ & & & & & 1 & & \\ & & & & & & \ddots & \\ & & & & & & & 1\end{bmatrix}

Può anche essere definita come

 T_i(m) = E(m-1,e_i,e_i).

Combinazione lineare[modifica | modifica sorgente]

La matrice  T_{i,j}(m) è ottenuta dalla matrice identità aggiungendo alla riga  i -esima la riga  j -esima moltiplicata per  m .


T_{i,j}(m) = \begin{bmatrix} 1 & & & & & & & \\ & \ddots & & & & & & \\ & & 1 & & & & & \\ & & & \ddots & & & & \\ & & m & & 1 & & \\ & & & & & & \ddots & \\ & & & & & & & 1\end{bmatrix}

Può anche essere definita come

 T_{i,j}(m) = E(m,e_j,e_i).

Relazione con l'algoritmo di Gauss[modifica | modifica sorgente]

Se  M è una matrice qualsiasi con  n righe, allora le matrici  T_{i,j} M, T_i(m) M, T_{i,j}(m) M sono le matrici ottenute da  M operando le corrispondenti mosse di Gauss.

Matrici elementari di Householder[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi trasformazione di Householder.

Una matrice di Householder è una matrice elementare del tipo  E(2,v,v) dove  v è un vettore di norma uno.

Le matrici elementari di Householder sono utili per definire le trasformazioni di Householder e quindi la fattorizzazione QR.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica