Massacro di Guadalupe Canyon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il massacro di Guadalupe Canyon fu un incidente occorso nell'agosto del 1881 nell'area del Guadalupe Canyon, in Arizona, presso quello che oggi è il confine tra l'Arizona ed il Nuovo Messico. Cinque cowboys statunitensi vennero uccisi in un'imboscata da contrabbandieri messicani come ritorsione per il massacro di Skeleton Canyon[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Breakenridge, pp. 182-183.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Stuart Lake, Wyatt Earp, frontier marshal, 1931. Prima biografia autorizzata di Wyatt Earp, basata su di un'intervista rilasciata a Lake da Earp nel 1928. Il volume raccoglie anche i testi dell'autobiografia che Earp dettò nel 1926 a John H. Flood.
  • Alford E. Turner, The O.K. Corral inquest, College Station (Texas), 1981, ISBN 0-932702-16-3. Il volume raccoglie i documenti originali del processo condotto dal giudice di pace Spicer, analizzati ed annotati dell'autore Turner. Viene considerata la più autorevole fonte di informazioni sugli Earp.
  • I Married Wyatt Earp: The Recollections of Josephine Sarah Marcus Earp, ed. Glenn G. Boyer, University of Arizona Press, 1998, ISBN 0-8165-0583-7. Le memorie della moglie di Wyatt Earp, Josephine Marcus.
  • Billy Breakenridge, Helldorado: Bringing the Law to the Mesquite, Boston, 1928, ed. Richard M. Brown, University of Nebraska Press, 1992, ISBN 0-8032-6100-4.