Martin Schongauer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madonna nel Roseto 1473 Colmar Chiesa dei domenicani

Martin Schongauer (Colmar, 1448 circa – Breisach am Rhein, 2 febbraio 1491) è stato un pittore e incisore tedesco, considerato il più abile incisore su rame della prima scuola tedesca. È conosciuto in Italia con il nome di Bel Martino o Martino d'Anversa.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Il padre era un orafo proveniente da Augusta che si era trasferito a Colmar, città dove Schongauer trascorse la maggior parte della sua vita. Nel 1465 frequenta l'Università di Lipsia. Tra il 1466 e il 1469 lavora con Caspar Isenmann, che era molto attratto dai pittori fiamminghi, il che gli permise di viaggiare in Olanda e Borgogna, dove ebbe modo di conoscere le opere di Rogier van der Weyden, Dieric Bouts e Jan van Eyck, pittori che lo influenzarono notevolmente. Nel 1470 torna a Colmar, dove apre una propria bottega nella quale lavorerà fino alla morte.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Poche sono le sue opere pittoriche rimaste. La più importante sicuramente attribuita a questo maestro è una splendida pala d'altare che attualmente si trova nella chiesa di San Martino a Colmar. Il Musée d'Unterlinden, pure a Colmar, possiede undici quadri di questo autore, mentre altri suoi dipinti si trovano alla Alte Pinakothek di Monaco (una Sacra Famiglia), alla Pinacoteca (Staatliche Museen) di Berlino (una Adorazione dei pastori), al Paul Getty Museum di Los Angeles (Madonna col Bambino), e nella collezioni di Compton Verney (Warwick, Inghilterra) (Madonna col Bambino). Molte furono invece le incisioni su rame che Schongauer vendette non solo in Germania ma anche in Italia ed Inghilterra. Il Vasari racconta che Michelangelo avesse copiato da questo autore la Storia di Sant'Antonio.[senza fonte] Nella città di Breisach in Germania, sul Reno al confine con la Francia, si trova una sua monumentale e importantissima opera. Su tre pareti del Duomo di Santo Stefano, Schaongauer dipinse nel 1485 (pochi anni prima della sua morte, avvenuta proprio in questa città) il Giudizio Universale, nel centro, l'Inferno, a destra, e il Paradiso, a sinistra (di spalle all'altare). Questa enorme pittura muraria fu riscoperta durante un restauro. Il suo stato di conservazione non è fra i migliori perché non si tratta di un affresco, ma di una pittura a secco.

Schongauer produsse solamente soggetti religiosi. Delle sue incisioni, se ne conoscono circa 130 prodotte da lui e almeno altre 100 prodotte dalla sua bottega con la firma M+S. Tra le più belle, la Passione e La morte e incoronazione di Maria e la serie delle Vergini sagge e vergini stolte per finire con l'adorazione dei Magi, tutte opere di una finezza e qualità eccelse. Simili opere influenzarono oltre al già citato Michelangelo anche Albrecht Dürer; quest'ultimo, desideroso di conoscere il maestro che tanto l'aveva ispirato, alla fine del 1491 si recò apposta dalla natìa Norimberga a Colmar per conoscerlo, ma purtroppo, quando vi giunse, Schongauer era morto da quasi un anno.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 39385817 LCCN: n79021853