Mario Nuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mario Nuti (Firenze, 1923Firenze, 1996) è stato un pittore italiano.

Alla fine degli anni trenta frequenta, a Firenze, la Scuola d'Arte di Porta Romana. Giovanissimo è influenzato dal novecentismo del concittadino Ottone Rosai, ma anche dal realismo visionario di Mario Sironi. Negli anni del primo dopoguerra, dopo un periodo neocubista, è tra i fondatori dell'astrattismo classico. Questo importante movimento andò formandosi nell'immediatezza della fine della seconda guerra mondiale, ma si consolidò promulgando comuni e chiari intendimenti nel 1950, anno in cui fu pubblicato a Firenze il Manifesto dell'astrattismo classico, firmato dai pittori Vinicio Berti, Bruno Brunetti (pittore), Alvaro Monnini, Gualtiero Nativi e appunto Mario Nuti. Negli anni cinquanta Nuti si avvicina alla ceramica realizzando alcuni pezzi unici presso la manifattura ceramica "La Cava" di Lastra a Signa e successivamente, per un breve periodo, apre un laboratorio ceramico in società con il pittore Bruno Brunetti. Negli anni sessanta le sue ceramiche sono caratterizzate da realizzazioni improntate ad una gestualità violenta che lacera e frantuma la materia. Non semplice dal punto di vista artistico il contesto tradizionalista ad oltranza, quale quello fiorentino degli anni sessanta, settanta ed ottanta del novecento, contesto in cui Mario Nuti con evolutiva coerenza pittorica legata all'astrattismo ha operato. Ultima significativa mostra retrospettiva su questo artista si è svolta a Prato nel 2007 con pubblicazione del relativo Catalogo (vedere bibliografia).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Migliorini E., Manifesto dell'Astrattismo Classico, Firenze, 1950.
  • Seroni A., Fine dell'astrattismo, ne “Il Nuovo Corriere”, Firenze, 10 giugno 1950.
  • Federici R., Arte astratta alla Vigna Nuova, ne “Il Nuovo Corriere”, 29 giugno 1950.
  • Borghese L., Astrattismo alla fiorentina, in "L'Europeo", 30 luglio 1950.
  • Nicco G. Fasola, I pittori dell'astrattismo classico, catalogo della mostra all'Opera Bevilacqua La Masa ,Venezia 1950.
  • Apollonio U., Pittura moderna italiana, Venezia,1950.
  • Seuphor M., L'art abstrait, Parigi,1950.
  • Migliorini E., La posizione dell'arte astratta nella cultura contemporanea in Italia, ne Il nuovo corriere Firenze, 29 dicembre 1951.
  • Nicco Fasola G., Ragioni dell'arte astratta, Milano, 1951.
  • Venturi L., Arte figurativa e arte astratta, Firenze,1955.
  • Sauvage T., Pittura Italiana del dopoguerra, Milano,1957.
  • Seuphor M., Dictionnaire de la peinture abstraite, Parigi,1957.
  • Venturi L., Trends in watercolors today, Brooklyn Museum, 1957.
  • Cavellini A., Arte astratta, Milano 1958.
  • Crispolti B., La quatriéme gèneration, in Art d'aujourd'hui, Parigi, 1958.
  • Modesti R., Pittura italiana contemporanea, Milano,1958.
  • Reao H., Breve storia della pittura moderna, Milano, 1959.
  • Marchiori G., Arte e artisti d'avanguardia in Italia,1910-1950, Milano, 1960.
  • Masciotta M., L'arte italiana dal 1945 a oggi, in Letteratura, n.43, 1960.
  • Vivaldi G., Dizionario di nuovi simboli e di nuovi termini, Almanacco Bompiani, 1960.
  • Dorfles G., Ultime tendenze nell'arte d'oggi, Milano, 1961.
  • Munari C., Pittura Italiana dal 1920 al 1960, Milano, 1961.
  • Masini L.V., Aggiornamento storia dell'arte Mottini, Milano, 1962.
  • Masini L.V., Storia dell'arte astratta, ne Il Michelangiolo,Firenze,1963.
  • Ballo G., Linea dell'arte italiana, Roma, 1964.
  • Migliorini E., Le poetiche dell'astrattismo, in Concretismo, Vallecchi, 1964.
  • Sossi F., Luce spazio strutture, Taranto 1967.
  • Pinto S., Due decenni di eventi artistici in Italia, Catalogo della mostra a Palazzo Pretorio, Prato 1970.
  • Tomassoni I., Arte dopo il 1945 in Italia, Bologna, 1971.
  • Brandi C., Scritti sull'arte contemporanea, Torino,1976.
  • Massobrio G., 'Portoghesi,P., Album degli anni cinquanta, Bari,1977.
  • AA.VV., Origine dell'astrattismo. Verso altri orizzonti del reale (1885-1919), Catalogo della mostra a Palazzo Reale, a cura di G.Ballo, Milano,1980.
  • AA.VV., Arte astratta italiana 1909-1959, Catalogo della Mostra alla Galleria Nazionale di Arte Moderna,a cura di G.De Marinis,Roma,1980.
  • Luigi Cavallo, Mario Nuti, Edizioni Il Mappamondo, Milano, 1992.
  • Galleria Open Art, Mario Nuti - Fra astrazione e classicismo, Catalogo della Mostra, Prato,11 nov 2006 - 13 gen 2007
Controllo di autoritàVIAF: (EN64837786 · LCCN: (ENnr98025048 · ULAN: (EN500081211