Marina Mniszech

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marina Mniszek

Marina Mniszech, Марина Мнишек (Marina Mnišek) in russo, Maryna Mniszchówna o Maryna Mniszech in polacco) (1588 circa – 1614), fu una nobile ed avventuriera polacca che giocò secondo molti storici un ruolo decisivo durante il Periodo dei torbidi in Russia.

Marina Mniszech, una nobile polacca e tsarina di Russia dove era conosciuta con il soprannome Marinka la Strega a causa del suo terribile carattere, affari e coinvolgimenti.

Figlia del Voivoda di Sandomir Jerzy Mniszech, secondo molti organizzatore occulto delle cosiddette "Dimitriadi", divenne zarina insieme al Falso Dimitri I di Russia tra il 1605 e il 1606. Scampata una prima volta all'esecuzione, si unì in matrimonio con un secondo falso Dimitri, dal quale ebbe un figlio, e poi a Ivan Martynovič Zaruckij. Entrambi vennero condannati a morte nel 1614 e Marina Mniszech morirà imprigionata pochi mesi dopo all'età di circa 26 anni.

La sua figura venne rievocata nella celebre opera lirica Boris Godunov.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN47646345 · ISNI (EN0000 0001 0897 1504 · LCCN (ENn83020922 · GND (DE122543939 · CERL cnp00570264 · WorldCat Identities (ENlccn-n83020922
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie