Marguerite-Louis-François Duport-Dutertre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marguerite-Louis- François Duport-Dutertre

Marguerite-Louis- François Duport-Dutertre (Parigi, 6 maggio 1754Parigi, 28 novembre 1793) è stato un politico e rivoluzionario francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò al Collegio Louis-le-Grand di Parigi e, divenuto avvocato, fu eletto alla municipalità parigina nel 1789 e poi fu sostituto procuratore del Comune. Su raccomandazione di La Fayette il 21 novembre 1790 fu nominato dal re ministro della Giustizia al posto di Jérôme Champion de Cicé.

Fu sostituito nell'incarico il 23 marzo 1792 dal girondino Jean Marie Roland e si ritirò a vita privata, ma dopo la giornata del 10 agosto 1792 fu sospettato di cospirazione e, insieme con Barnave, Bertrand, Lameth, Duportail e Tarbé, fu arrestato e incarcerato nella Conciergerie. Malgrado l'opinione a lui favorevole di Marat, fu condannato a morte e ghigliottinato insieme con Barnave.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN107594124 · ISNI (EN0000 0000 8172 5994 · BNF (FRcb124494874 (data)
Rivoluzione francese Portale Rivoluzione francese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rivoluzione francese