Marco Varvello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Varvello (Vigevano, 8 luglio 1959) è un giornalista italiano. Laureato in Filosofia[1], ha lavorato al quotidiano La Notte, poi a Il Giornale diretto da Indro Montanelli. In RAI dal 1987, ha condotto il TG della Lombardia, caposervizio al TG1, prima alla redazione economica, poi agli esteri. Conduttore del TG1 edizione delle ore 17 dal 1990 al 1994 e, nel 1994-1995, delle 13:30, inviato negli Stati Uniti (1991/92/95), curatore de Il Fatto di Enzo Biagi (1995/97), corrispondente da Londra (1997/2005 e 2014/oggi) , poi (2006/2014) responsabile dell'Ufficio di corrispondenza di Berlino. Dall'aprile 2014 è tornato a Londra come capo dell'Ufficio di corrispondenza RAI per il Regno Unito. Ha scritto per Rizzoli il libro Dimentica le Mille e una notte, storie di matrimoni forzati nell'Inghilterra di fine millennio. L'edizione francese (Ed. Bayard) nel marzo 2011 ha vinto il Premio letterario Ado-Lisant di Lille-Bruxelles. Per Mondadori ha pubblicato (2019) il libro "Brexit blues", una serie di racconti con storie sull'impatto della Brexit sulla vita di persone e famiglie. Gli è stato conferito il Premio "Foreign Press Awards 2018" dell'Associazione Stampa Estera di Londra per il miglior servizio in lingua straniera sul Regno Unito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (none) - Organizzazione e Risorse Umane, su www.rai.it. URL consultato il 22 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie