Manu (Induismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia indiana troviamo alcuni racconti dedicati al diluvio universale, ad esempio il Mahabharata che, assieme al Ramayana, costituisce la base della letteratura dell'induismo, un'area culturale e religiosa che si sviluppò sulle rive dei fiumi Indo e Gange. Manu è il primo uomo, l'equivalente ad Adamo. Manu incontra un pesce mitico nell'acqua che gli era stata portata per lavarsi. Esso gli promette di salvarlo se egli, a sua volta, lo salverà. Manu conserva il pesce in un vaso, poi lo porta al mare. Si costruisce un battello e, nell'anno predetto dal pesce, avviene il diluvio. Il pesce nuota verso il battello di Manu e aggancia il suo corno all'imbarcazione conducendola fino alla montagna del nord. Manu è l'unico essere umano sopravvissuto. Pratica l'ascesi e compie un sacrificio dal quale, dopo un anno, nasce una femmina e da lei egli procreò questa posterità, che è la posterità di Manu (op. cit.).

Controllo di autoritàVIAF: (EN298796113 · ISNI: (EN0000 0001 0797 8325 · LCCN: (ENn81022816 · GND: (DE118892037 · BNF: (FRcb125731195 (data) · BAV: ADV10957572