Malcolm Gladwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malcolm Gladwell alla conferenza PopTech! 2008

Malcolm Gladwell (Fareham, 3 settembre 1963) è un giornalista e sociologo canadese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Inghilterra, Gladwell è cresciuto in Ontario, si è laureato in storia all'università di Toronto e risiede attualmente a New York.

Dal 1987 al 1996 ha lavorato per il Washington Post, scrivendo di economia e scienze, fino a diventare capo dell'ufficio newyorkese del quotidiano. Dal 1996 ha iniziato la collaborazione con il New Yorker, per il quale ha scritto gli articoli da cui sono nati i suoi libri best seller: Il punto critico. I grandi effetti dei piccoli cambiamenti (The Tipping Point) (2000), In un batter di ciglia. Il potere segreto del pensiero intuitivo (Blink) (2005) e Fuoriclasse. Storia naturale del successo (Outliers) (2008).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 Time citò Malcolm Gladwell nel suo elenco dei 100 personaggi più influenti. Tutti e tre i suoi libri raggiunsero il primo posto nella New York Times Best Seller list.[1] Nel 2007, gli fu assegnato l'American Sociological Association's Award for Excellence in the Reporting of Social Issues.[2] e l'università di Waterloo gli conferì una laurea in lettere ad honorem.[3][4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biography, Malcolm Gladwell. URL consultato il 17 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2009).
  2. ^ Malcolm Gladwell Award Statement, American Sociological Association, 16 marzo 2007. URL consultato il 17 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2008).
  3. ^ UW awards 17 honorary degrees at spring convocation, University of Waterloo, 2 maggio 2007. URL consultato il 17 gennaio 2009.
  4. ^ Davis, Brent; O'Reilly, Nicole, Another feather in their cap, in The Record, 15 giugno 2007. URL consultato il 17 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2008).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale, su gladwell.com. URL consultato il 15 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2009).
Controllo di autoritàVIAF (EN25481798 · ISNI (EN0000 0001 1887 6252 · LCCN (ENn99276127 · GND (DE122312112 · BNF (FRcb150606671 (data)