Luigi di Nassau-Beverweerd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi di Nassau-Beverweerd

Luigi di Nassau-Beverweerd (160228 febbraio 1665) era un soldato olandese, figlio illegittimo di Margaretha van Mechelen e Maurizio di Nassau, principe d'Orange, e quindi un membro collaterale del casato d'Orange-Nassau. Era signore delle heerlijkheid De Lek e Beverweerd. Da suo padre ereditò la proprietà di Beverweerd, e quando suo fratello maggiore Guglielmo morì nel 1627 ereditò anche le sue proprietà[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrò nella carriera militare e percorse tutti i gradi raggiungendo il rango di generale. Uscito dalla carriera militare venne inviato come ambasciatore in Inghilterra. Egli è anche noto per essere stato il padre di Enrico Nassau, Lord Auverquerque.

Si sposò ed ebbe tre figli:

  • Maurizio Luigi I (1631-1683), signore di de Lek e Beverweerd
  • Guglielmo Adriano I (1632-1705), signore di Odijk, Kortgene, Zeist e Driebergen
  • Elisabetta (28 dicembre 1633-18 gennaio 1718)
sposò nel marzo 1665 Henry Bennet, I conte di Arlington da cui ebbe una sola figlia Lady Isabella Bennet (c. 1668–7 febbraio 1723) che sposò il 1º agosto 1672 Henry FitzRoy, I duca di Grafton (28 settembre 1663 – 9 ottobre 1690 m. alla presa di Cork), figlio illegittimo di Carlo II d'Inghilterra e della sua amante la duchessa di Cleveland. Ebbero molti discendenti.
sposò Thomas Butler, VI conte di Ossory (1634–1680), e madre tra gli altri del II duca di Ormonde.
  • Maurizia Margherita (1637-1671)
sposò come sua prima moglie Colin Lindsay, III conte di Balcarres
  • Guglielmina Anna (1638-1688)
sposò un nobiluomo olandese, ed ebbe una figlia Anna Elisabeth van Ruytenbergh che sposò George Cholmondeley, III conte di Cholmondeley nel 1701
  • Hendrik, signore di Ouwerkerk e Woudenberg
  • Carlotta (c.1642 - morta nell'infanzia)
  • Gerardo Antonio (c.1643 - morto nell'infanzia)
  • Carlotta Filiberta (1649-1702)

I suoi discendenti sono sepolti nella cripta di famiglia a Ouderkerk aan den IJssel.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leo van der Pas, Lodewijk van Nassau Heer van Beverweerd, in Lodewijk van Nassau Heer van Beverweerd. URL consultato il 7 novembre 2011.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Reinildis van Ditzhuyzen, Oranje-Nassau: Een biografisch woordenboek, Haarlem 2004, 171-173 (with a portrait, ca. 1650)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN184059721 · GND (DE1014354315 · ULAN (EN500354687 · CERL cnp01298971
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie