Luigi Trezza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Trezza (Verona, 28 gennaio 1752Verona, 24 dicembre 1823) è stato un ingegnere e architetto italiano. Primi lavori importanti furono il rilievo degli edifici di Michele Sammicheli e di Giulio Romano, svolti ancora prima di diventare ingegnere a soli diciannove anni.

Nel 1795 fece un viaggio per l'Italia, le cui mete principali furono Roma, Napoli, la Toscana e la Romagna: durante il viaggio annotò tutto ciò che poteva aiutarlo nella sua professione, in particolare schizzi e disegni di rilievi degli edifici visitati, prediligendo quelli rinascimentali e romani. Nel 1805 gli venne commissionato un progetto di restauro dell'Arena (che venne svolto solo in parte) e nel 1815 sovrintese insieme a Bartolomeo Giuliari agli scavi archeologici dell'anfiteatro veronese.

Alla sua morte lasciò i propri strumenti di lavoro al più povero degli studenti d'architettura, mentre i suoi libri, manoscritti e disegni furono donati alla Biblioteca Civica di Verona.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierpaolo Brugnoli e Sandrini Arturo, L'architettura a Verona nell'età della Serenissima, Verona, Edizioni B.P.V., 1988, Vol. II, pp. 363-374, ISBN non esistente.
  • P. Carpeggiani e L. Patetta, Il disegno d’architettura, Milano, 1989, pp. 51-60 e 293-294.
Controllo di autoritàVIAF (EN7308244 · ISNI (EN0000 0001 1740 0025 · LCCN (ENnr99004391
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie