Louis Gerstner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louis V. Gerstner

Louis V. Gerstner jr. (Mineola, 1º marzo 1942) è un dirigente d'azienda statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Louis V. Gerstner, Jr. è noto soprattutto per essere stato Presidente e amministratore delegato della IBM dal 1993 al 2002. È considerato il principale artefice del risanamento e del rilancio, il cosiddetto turn around, della grande azienda statunitense, soprannominata "Big Blue". Prima di allora, era stato amministratore delegato di altre grandissime aziende statunitensi, quali la Nabisco, l'American Express e la McKinsey. Ha scritto una fortunata autobiografia, tradotta in moltissime lingue, pubblicata in Italia nel 2002 dalla Sperling & Kupfer con il titolo La mia IBM: chi dice che gli elefanti non possono ballare?

Attualmente è a capo di un grande fondo di investimento internazionale, il Carlyle Group.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Louis V. Gerstner jr, La mia IBM. Chi dice che gli elefanti non possono ballare?, traduzione di Gian Luigi Giacone, Milano, Sperling & Kupfer, 2003 [2003], pp. 456, ISBN 8820035022.

Controllo di autoritàVIAF: (EN118234365 · ISNI: (EN0000 0000 8331 4742 · LCCN: (ENn93099549 · GND: (DE12149103X · BNF: (FRcb144914598 (data)