Lotta ai Giochi della I Olimpiade - Lotta greco-romana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Wrestling pictogram.svg
Lotta greco-romana
Atene 1896
Informazioni generali
Luogo stadio Panathinaiko
Periodo 10-11 aprile
Partecipanti 5 da 4 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Carl Schuhmann Germania Germania
Medaglia d'argento Georgios Tsitas Grecia Grecia
Medaglia di bronzo Stephanos Christopoulos Grecia Grecia
Edizione precedente e successiva
/ /
Lotta ad
Atene 1896
Wrestling pictogram.svg
Lotta greco-romana   uomini

La gara di lotta greco-romana ai Giochi della I Olimpiade si tenne il 10-11 aprile 1896 ad Atene, nello Stadio Panathinaiko, in occasione delle prime Olimpiadi dell'era moderna. Vi parteciparono cinque atleti provenienti da quattro nazioni.

Storia dell'evento[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si tenne il 10 aprile 1896, mentre l'11 aprile si terminò la finale; si svolse all'aperto, nell'arena dello Stadio Panathinaiko di Atene, così come avveniva nelle antiche Olimpiadi.

A differenza di oggi, vi era un'unica categoria, senza suddivisione in base al peso. Le regole erano simili alla moderna lotta greco-romana, sebbene non ci fossero limiti di tempo, e non tutti i contrasti di gamba erano proibiti (a differenza delle regole di oggi).

Quasi tutti i partecipanti, a eccezione dei due greci, provenivano da altre discipline e lo stesso vincitore, il tedesco Carl Schuhmann, in realtà era un ginnasta; i tifosi greci dunque puntavano molto su questa disciplina, sognando una finale tutta ellenica, dal momento che i migliori lottatori europei avevano ignorato la gara. Tuttavia la folla si era concentrata sulla gara del giorno, la maratona, vinta dal connazionale Spiridon Louis, e trascurò l'evento.

Nazioni partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Un totale di 5 atleti, provenienti da 4 nazioni, gareggiarono alle Olimpiadi di Atene nella lotta greco-romana:

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Schumann e Tsitas prima dell'inizio della finale della lotta greco-romana
Quarti di finale Semifinali Finale
10 aprile 10 aprile 10 aprile
11 aprile
     
Grecia Christopoulos        
Ungheria Tapavicza  
Grecia Christopoulos Bronze
  Grecia Tsitas  
Grecia Tsitas
Nessuno  
Grecia Tsitas Silver
  Germania Schuhmann Gold
Germania Schuhmann
Regno Unito Elliot  
Germania Schuhmann
  Nessuno  
Nessuno
Nessuno  

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

  • Schuhmann conquistò arbitrariamente la finale, secondo estrazione.
  • Nell'unica semifinale disputata, si scontrarono i due lottatori greci, Tsitas e Christopoulos. Il vincitore fu Tsitas mentre Christopoulos si dovette accontentare della medaglia di bronzo.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

L'incontro tra Schumann e Tsitas cominciò nel tardo pomeriggio di venerdì 10 aprile. Dopo 40 minuti di combattimento, non era stata ancora presa alcuna decisione in merito a chi avesse vinto la gara e inoltre stava calando la notte; per questo il match venne rimandato alle 09:00 del giorno successivo, sebbene Schuhmann avesse protestato, affermando che gli sarebbero serviti solo altri pochi minuti per sconfiggere Tsitas. In 15 minuti Schuhmann, il sabato mattina, batté Tsitas.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos Nazione Atleta
Gold medal.svg Germania Germania Carl Schuhmann
Silver medal.svg Grecia Grecia Georgios Tsitas
Bronze medal.svg Grecia Grecia Stephanos Christopoulos
4 Regno Unito Regno Unito Launceston Elliot
5 Ungheria Ungheria Momcsilló Tapavicza

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lampros, S.P.; Polites, N.G.; De Coubertin, Pierre; Philemon, P.J.; & Anninos, C., The Olympic Games: BC 776 – AD 1896, Athens, Charles Beck, 1897. (AAFLA.org)
  • Mallon, Bill; & Widlund, Ture, The 1896 Olympic Games. Results for All Competitors in All Events, with Commentary, Jefferson, McFarland, 1998, ISBN 0-7864-0379-9. (AAFLA.org)
  • Smith, Michael Llewellyn, Olympics in Athens 1896. The Invention of the Modern Olympic Games, London, Profile Books, 2004, ISBN 1-86197-342-X.