Lorenzo Marcello (sommergibile 1918)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Marcello
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tiposommergibile di media crociera
ClasseMicca
ProprietàFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regia Marina
CantiereRegio Arsenale, La Spezia
Impostazionefebbraio 1916
Varo29 settembre 1918
Entrata in servizio1º ottobre 1918
IntitolazioneLorenzo Marcello
Radiazione21 gennaio 1928
Destino finaledemolito
Caratteristiche generali
Dislocamento in immersione1244 t
Dislocamento in emersione842 t
Lunghezza63,2 m
Larghezza6,2 m
Pescaggio4,6 m
Profondità operativa50 m
Propulsione2 motori Diesel FIAT da 2600 CV
2 motori elettrici Ansaldo da 1300 cv complessivi
2 eliche
Velocità in immersione 11 nodi
Velocità in emersione 14,5 nodi
Autonomiain emersione 945 miglia nautiche a 14,4 nodi
o 2100 mn a 10 nodi
in immersione 12 mn a 10 nodi
180 mn a 3 nodi
Equipaggio4 ufficiali, 36 sottufficiali e marinai
Armamento
Armamento
[1]

dati tratti da www.betasom.it

voci di sommergibili presenti su Wikipedia

Il Lorenzo Marcello è stato un sommergibile della Regia Marina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In servizio a poco più di un mese dalla fine della prima guerra mondiale, non ebbe modo di svolgere missioni di guerra[2][3]. Suo primo comandante fu il capitano di corvetta Mario Falangola, che aveva seguito la messa a punto e le prove dell'unità[2][3] (Falangola divenne poi comandante in capo della flotta subacquea italiana durante la seconda guerra mondiale).

Dal 1918 al 20 ottobre 1925 fu assegnato alla I Squadriglia Sommergibili, basata a La Spezia[2][3].

Nel luglio 1919 fu inviato a Genova per ragioni «di ordine pubblico»[3].

Prese parte a varie esercitazioni nel 1922, 1924, 1925, 1926 e 1927[3][2].

Nell'ottobre 1925 fu messo sotto il controllo diretto del Comando Divisione Sommergibili, operando per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno[3].

Tra i suoi comandanti vi furono Guglielmo Bernucci, Antonio Legnani ed Edoardo Somigli, tutti all'epoca capitani di corvetta; in seguito assunsero ruoli di spicco all'interno della Marina[2][3].

Ormai vecchio e colto da vari guasti ai motori, il Marcello fu radiato nel 1928[2][3] e demolito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da Navypedia.
  2. ^ a b c d e f Sommergibile Lorenzo Marcello[collegamento interrotto]
  3. ^ a b c d e f g h Classe Micca (1915) - Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici
Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marina