Lingua rutula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rutulo
Parlato in Azerbaigian, Federazione Russa
Locutori
Totale 47.400
Altre informazioni
Scrittura alfabeto cirillico
Tassonomia
Filogenesi Lingue caucasiche
 Lingue caucasiche nordorientali
Codici di classificazione
ISO 639-3 rut (EN)
Glottolog rutu1240 (EN)

La lingua rutula è una lingua caucasica nordorientale parlata nella Federazione Russa, nella repubblica del Daghestan, e in Azerbaigian.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

La lingua è parlata dai Rutuli,[1] stanziati nel Daghestan meridionale e nei vicini territori dell'Azerbaigian.[2] Si stimano 30.400 locutori in Russia (dati del censimento 2010) e 17.000 in Azerbaigian.[2]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[2] la classificazione completa della lingua rutula è la seguente:

  • Lingue caucasiche settentrionali
    • Lingue caucasiche orientali
      • Lingue lesghiane
        • Lingue lesghiane nucleari
          • Lingue lesghiane occidentali
            • Lingua rutula

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene utilizzato l'alfabeto cirillico.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiorenzo Toso, III. Paesi esterni all'Unione Europea, in Lingue d'Europa: la pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente, Baldini Castoldi Dalai, 2006, p. 469, ISBN 88-8490-884-1.
  2. ^ a b c d (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Rutul, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.


Controllo di autoritàGND (DE1033394092