Linda Castillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Linda Castillo (Dayton, 1960) è una scrittrice statunitense, nota come autrice di libri gialli.

Nel corso della sua carriera ha pubblicato circa una trentina di libri[1][2], tradotti in 14 Paesi[3], e si è aggiudicata vari premi letterari[1][4][2][3][5], tra cui il Daphne du Maurier Award of Excellence[3][4][5]. Le sue pubblicazioni più note sono rappresentate dalla serie di gialli ambientati tra gli Amish, che hanno per protagonista la detective Kate Burkholder.[1][2][3][4][5]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Linda Castillo nasce a Dayton, in Ohio, nel 1960[6], ma cresce ad Arcanum, sempre in Ohio[1].

All'età di 13 anni pubblica il suo primo romanzo.[1][2][4][5]

Nel 2009 pubblica il suo primo romanzo giallo con protagonista Kate Burkholder, intitolato Sworn to Silence (in italiano: Costretta al silenzio)[3][4][5], che rimane per quattro settimane nella classifica dei bestsellers del New York Times[5]. Dal romanzo viene tratto nel 2013 il film TV diretto da Stephen Gyllenhaal Costretto al silenzio (An Amish Murder), con Neve Campbell nel ruolo di Kate Burkholder.[7]

Opere (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

La serie di romanzi con protagonista Kate Burkholder[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

  • Daphne du Maurier Award of Excellence[4][5]
  • Holt Medallion[5]
  • Golden Heart[4][5]
  • Nomination al Rita Award[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Linda Castillo, su Thriller Café. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  2. ^ a b c d Linda Castillo, su Thriller Nord. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  3. ^ a b c d e Linda Castillo, su Fanucci Editore. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  4. ^ a b c d e f g h (EN) About Linda, su Linda Castillo - Sito ufficiale. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  5. ^ a b c d e f g h i j (EN) Linda Castillo, su Book Browse. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  6. ^ (DE) Linda Castillo, su Crimi Crouch. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  7. ^ Costretto al silenzio, su Film Scoop. URL consultato il 17 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242977 · ISNI (EN0000 0000 0882 7636 · LCCN (ENno00034479 · GND (DE142046523 · WorldCat Identities (ENlccn-no00034479