Liceo classico Carlo Botta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il liceo ginnasio statale "Carlo Botta" è un liceo classico di Ivrea. Comprende anche gli indirizzi "linguistico internazionale", "scientifico internazionale", "matematico scientifico", "classico dei beni culturali" "classico della comunicazione". È molto conosciuto per essere il liceo che possiede la sezione dello studio della lingua spagnola più grande di tutta Italia e la prima aula Confucio nata in Piemonte

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1774 viene citato, secondo le ricerche di Domenico Manzone in: "Il regio liceo ginnasio Botta di Ivrea e il suo archivio" (Torino Baglione, 1898), come "real collegio" che diventa liceo nel 1865 e viene intitolato a Carlo Botta.

Dall'anno scolastico 1985-1986, il liceo ha avviato la sperimentazione nell'ambito dell'"umanesimo scientifico" e di una formazione economico-giuridica, parallelamente al potenziamento dello studio delle lingue moderne. Vi è inoltre stato attivato il nuovo indirizzo del "liceo della comunicazione", concepito in collaborazione con l'ordine dei giornalisti del Piemonte.

A partire dal 1995, il liceo ha inoltre inserito la nuova sperimentazione del liceo linguistico internazionale e ha aperto anche una sezione di liceo scientifico. Il liceo linguistico internazionale prevede due indirizzi: Lisl 1 e Lisl 2. Nel primo si studiano spagnolo, inglese e come terza lingua francese o tedesco mentre nel secondo la terza lingua varia tra il cinese e il russo. Vengono inoltre studiate materie in lingua, come storia dell'arte in tedesco, storia e geografi in spagnolo. Il liceo scientifico prevede l'insegnamento di inglese e spagnolo e la lezione di biologia in lingua.

Dal 1983 è stato preside di ruolo nel liceo Ugo Cardinale. Dall'anno scolastico 2012/2013 l'incarico della presidenza è nelle mani della Dott.ssa Lucia Mongiano.

Il numero di studenti del "Botta" che una volta diplomati con varie certificazioni linguistiche (Chambridge Examinations) si iscrivono a Università europee e asiatiche è tra i più alti d'Italia grazie al servizio di orientamento in uscita: Università di Leeds con secondo anno obbligatorio in Cina. Nel Regno unito gli studenti eporediesi sono iscritti a Londra, Aberdeen, Southampton, Newcastle, Edinburgh, Glasgow, Aberystytn, Lancaster, Exter, e a Dublino in Irlanda. Negli Stati Uniti ci sono ex studenti[1] del "Botta" alla Brown University e ad Harvard con una Borsa di studio per merito e un selezionato alla scuola Normale di Pisa. Sono attive realtà di studio che nascono in Cina e si concludono nel Regno Unito con le borse di studio che ogni anno – grazie agli accordi internazionali diretti – sono concesse a 4 nostri studenti per la East China Normal University of Shanghai. Certificazione linguistica anche attraverso la Royal Shakespeare Company (Shakespeare Trust) con i seminari teatrali a Stratford upon Avon attivi da 5 anni.

Ex studenti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal Botta all’università di Harvard - Cronaca - La Sentinella del Canavese, in La Sentinella del Canavese, 05 maggio 2014. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  2. ^ Registro per i Prefetti degli Studi art. 183 Regolamento 23 luglio 1822 - Archivio Storico '"Giovanni Flechia" coll. S3.
  3. ^ Gli studi scolastici, su www.bortolozzo.net. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Fabrizio Dassano, The Royal Lyceum - Gymnasium " Carlo Botta " of Ivrea in World War I - Il Regio Liceo-Ginnasio "Carlo Botta" di Ivrea nella Prima Guerra Mondiale. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  5. ^ Salizzoni: "Fui pure bocciato ma di quegli anni mi è rimasta la passione per lo studio", in Repubblica.it, 16 gennaio 2015. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  6. ^ (IT) “Così al Met di New York guido i Csi dell’arte”, in LaStampa.it. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  7. ^ Vissuto a Strambino Liceo al Botta - Cronaca - La Sentinella del Canavese, in La Sentinella del Canavese, 06 novembre 2015. URL consultato il 16 ottobre 2017.