Libuše

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Přemysl e Libuše, di Josef Václav Myslbek. Statua esposta a Vyšehrad, Praga.

Libuše, o in tedesco Libussa o Libuscha (... – ...), è la leggendaria fondatrice della dinastia Přemyslide e principessa del Popolo Ceco.

Secondo la leggenda, fondò Praga nell'anno 730.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Libuše aveva fama di essere una veggente.

Si dice che Libuše sia stata la più giovane delle figlie del mitico condottiero ceco Krok. Le altre erano la guaritrice Kazi e la maga Teta. Fu scelta a succedergli dal padre. Più tardi sposò Přemysl l'Aratore da cui ebbe 3 figli: Nezamysl, Radobyl e Lidomir.

Libuše era la più saggia delle tre sorelle e profetizzò la fondazione di Praga dal suo castello di Libušín (secondo leggende più tarde Vyšehrad).

La figura mitica di Libuše fu fonte d'ispirazione per parecchie opere drammatiche, inclusa la tragedia Libussa di Franz Grillparzer e un'opera di Bedřich Smetana.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Profetesse, sovrane, guerriere. La mitologia boema e Cronache ceche delle origini, a cura di Dario Giansanti e Giuseppina Gatti. Edizioni Vocifuoriscena, Viterbo 2016. Isbn 9788894092677.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN279982550 · GND: (DE102889046X