Leo Kanner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leo Kanner

Leo Kanner (Klekotow, 29 febbraio 1896Sykesville, 3 aprile 1981) è stato uno psichiatra austriaco naturalizzato statunitense.

Docente dal 1948 alla Johns Hopkins University, nel 1943 descrisse l'autismo infantile precoce o sindrome di Kanner.

Dal 1938 ebbe la possibilità di osservare undici bambini autistici (nove maschi e due femmine) e scoprì 3 punti fondamentali, validi tutt'oggi, relativi la condizione autistica: - l'isolamento acustico: comportamento di isolamento da tutto ciò che viene dall'esterno; - il desiderio della ripetitività: comportamento ansioso ossessivo di conservare la ripetitività delle abitudini, delle azioni, del linguaggio; - gli isolotti di capacità: la buona intelligenza mnemonica, fenomenale e/o numerica. Secondo Kanner l'autismo deriva da fattori interpersonali psicodinamici e non cercò le cause biologiche, seppur dichiarando che l'autismo è un disturbo innato del contatto affettivo. Le sue teorie sull'autismo si possono trovare nell'articolo intitolato "Disturbi autistici del contatto affettivo".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Leo Kanner, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autorità VIAF: (EN50177256 · LCCN: (ENn50045954 · ISNI: (EN0000 0001 1639 6538 · GND: (DE125048793 · BNF: (FRcb128482662 (data)