Lala Shahin Pascià

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lala Shahin Pascià (turco: Lala Şahin Paşa; ... – ...) è stato il primo beylerbey di Rumelia.

Fu il maestro (Lala) e del sultano Murad I e dopo la caduta di Gallipoli nel 1354 sarà lui a guidare la conquista ottomana della Tracia. Nel 1360 assediò Didymoteicho e successivamente conquistò Adrianopoli, Borouï e Filippopoli. Comandò le truppe ottomane nella battaglia della Marizza nel 1371 e nel 1382 conquistò Sofia. Sconfisse anche il principe serbo Lazar Hrebeljanović nella battaglia di Pločnik ma fu duramente sconfitto dai Bosniaci nella battaglia di Bileća del 1388.[1]

A lui è intitolata la città di Lalapaşa nella provincia di Edirne.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kenneth Meyer Setton, Robert Lee Wolff, Harry W. Hazard, Norman P. Zacour, A History of the Crusades, University of Wisconsin Press, pp. 246–247, ISBN 0-299-10744-2.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie