Lago di Val Gallina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago di Val Gallina
ValGallina.JPG
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Provincia Belluno Belluno
Comune Longarone-Stemma.png Longarone
Soverzene-Stemma.png Soverzene
Coordinate 46°13′03″N 12°20′06″E / 46.2175°N 12.335°E46.2175; 12.335Coordinate: 46°13′03″N 12°20′06″E / 46.2175°N 12.335°E46.2175; 12.335
Altitudine 677 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 0,21 km²
Profondità massima 86,6 m
Volume 0,00543 km³
Idrografia
Origine artificiale
Bacino idrografico 14,4 km²
Emissari principali Torrente Gallina
Mappa di localizzazione: Italia
Lago di Val Gallina
Lago di Val Gallina

Il lago di Val Gallina è un bacino artificiale situato nell'omonima valle tra i comuni di Longarone e Soverzene, in provincia di Belluno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La diga a cupola è alta 89,1 m; i lavori per la sua costruzione furono commissionati dalla SADE, e completati nel 1951[1]. La progettazione idraulica fu affidata all'ingegnere Carlo Semenza, che si occupò anche di molti altri invasi artificiali nell'asta del Piave, in particolare della tristemente famosa diga del Vajont, che si trova pochi chilometri più a nord in una valle parallela alla val Gallina.

Il lago costituisce l'elemento di raccordo di tutti i bacini artificiali dislocati lungo il sistema idraulico Piave-Boite-Maè; esso alimenta direttamente la centrale idroelettrica Achille Gaggia a Soverzene[2], che ne utilizza il contenuto con funzione di regolazione giornaliera. Per questo motivo è possibile osservare oscillazioni anche ampie del livello del lago, nel corso di sole 24 ore.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

  • Superficie 0,21 km²
  • Superficie del bacino imbrifero 14,4 km²
  • Altitudine alla massima regolazione 677 m s.l.m.
  • Quota massima del bacino imbrifero 1981 m s.l.m.
  • profondità massima 86,6 m
  • Volume 5,43 milioni di m³

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Val Gallina, su progettodighe.it, giugno 2020accesso=24 gennaio 2014.
  2. ^ Schema idraulico del Piave su WebDolomiti (PDF), su webdolomiti.net. URL consultato il 24 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]