La voix du Bon Dieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La voix du Bon Dieu
ArtistaCéline Dion
Tipo albumStudio
Pubblicazione6 novembre 1981
Durata33:55
Dischi1
Tracce9
GenerePop
EtichettaSuper Etoiles, Saisons
ProduttoreRené Angélil, Eddy Marnay, Daniel Hétu
Céline Dion - cronologia
Album precedente
Singoli
  1. Ce n'était qu'une reve
    Pubblicato: 11 Giugno 1981
  2. La voix du Bon Dieu
    Pubblicato: 23 Novembre 1981
  3. L'amour viendra
    Pubblicato: 1982

La voix du Bon Dieu è l'album d'esordio in studio della cantante canadese Céline Dion, pubblicato il 6 novembre 1981 dall'etichetta discografica Super Étoiles.[1] È un album in lingua francese pubblicato solo in Québec, Canada. È stato preceduto dal singolo Ce n'était qu'un rêve. L'album è stato prodotto da René Angélil, Eddy Marnay e Daniel Hétu. Contiene sei canzoni inedite e tre cover.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Céline Dion ha collaborato a questo progetto con Eddy Marnay che ha scritto canzoni per Barbra Streisand, Édith Piaf, Nana Mouskouri e Claude François, tra gli altri. L'album contiene i primi tre singoli della Dion: Ce n'était qu'un rêve (canzone co-scritta con lei stessa), La voix du bon Dieu e L'amour viendra (adattamento francese del Dolce fiore di Dario Baldan Bembo), e altre due cover: T'ire l'aiguille di Renée Lebas, Les roses blanches di Berthe Sylva.

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

René Angélil, manager di Céline (in seguito marito) ipotecò la sua casa per produrre il primo disco della cantante. Decise di pubblicare due album contemporaneamente: La voix du bon Dieu e Céline Dion chante Noël. Insieme vendettero 30.000 copie nel 1981 e avrebbero continuato a vendere altre 125.000 copie circa, l'anno seguente.[2] La voix du bon Dieu ha venduto 100.000 copie in totale.[3] L'album presentò i due dei venti singoli del Quebec Ce n'était qu'un rêve e La voix du bon Dieu, i quali salirono in classifica rispettivamente alla numero quattordici e alla numero undici. Ce n'était qu'un rêve fu pubblicato anche in Francia nel 1982 come primo singolo della Dion in quel paese. Nel 2005, Céline incluse Ce n'était qu'un rêve e La voix du bon Dieu nella sua più grande compilation di hits, On ne change pas.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982, Cèline Dion venne nominata ai Félix Award nella categoria Rivelazione dell'anno.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

La voix du Bon Dieu[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. La voix du Bon Dieu – 3:16 (Suzanne Dumont, Eddy Marnay)
  2. Au secours – 3:27 (Robert Leroux, Pierre Létourneau)
  3. L'amour viendra – 4:20 (Dario Baldan Bembo - adatt. francese di Eddy Marnay, Amerigo Cassella,)
  4. Autor de moi – 2:58 (Thérèse Dion, Pierre A. Tremblay)
  5. Grand - Maman – 3:39 (Thérèse Dion, Céline Dion, Jacques Dion)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ce n'était qu'un rêve – 3:47 (Thérèse Dion, Céline Dion, Jacques Dion)
  2. Seul un oiseau blanc – 4:12 (Eddy Marnay, Daniel Hétu)
  3. T'ire l'aiguille – 2:21 (Eddy Marnay, Emile Stern, Eddie Barclay)
  4. Les roses blanches – 5:55 (C. Pothier, L. Rathier)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Céline Dion Official Website, Céline Dion Official Website :: Music, su www.celinedion.com. URL consultato il 14 marzo 2018.
  2. ^ (EN) La voix du bon Dieu, in Wikipedia, 14 febbraio 2018. URL consultato il 14 marzo 2018.
  3. ^ (EN) La voix du bon Dieu, in Wikipedia, 14 febbraio 2018. URL consultato il 14 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica