La casa dei lupi mannari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La casa dei lupi mannari
Titolo originaleWerewolf Skin
AutoreR.L. Stine
1ª ed. originale1997
Genereracconto
Lingua originale inglese

«Un ringhio mi fece sobbalzare...»

La casa dei lupi mannari è il sessantesimo libro della collana Piccoli brividi scritto nel 1997 da R. L. Stine.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alex è un ragazzo appassionato di fotografia di Cleveland. Pochi giorni prima di Halloween, i suoi genitori sono costretti a partire per lavoro e Alex viene mandato a stare temporaneamente dagli zii Colin e Marta, che vivono a Wolf Creek. Una volta arrivato, il ragazzo fa conoscenza con Hannah, una ragazza della sua età che lo mette all'erta contro i Marling, i loro misteriosi vicini di casa. Una volta andato ad esplorare il bosco, Alex scopre inquietanti creature che potrebbero essere lupi mannari. Insieme ad Hannah, Alex riuscirà a scoprire il segreto della casa dei Marling e scoprirà che i lupi mannari sono più vicini a lui di quanto sembri.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura