Kurt Jooss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kurt Jooss

Kurt Jooss (Wasseralfingen, 12 gennaio 1901Heilbronn, 22 maggio 1979) è stato un ballerino e coreografo tedesco. È riuscito, grazie ai suoi studi e alla sua passione per la danza, a creare un insieme tra la danza accademica e quella libera con opere intriganti e coinvolgenti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò musica, recitazione,danza libera e danza classica. Cofondatore nel 1927 della Folkwang Hochschule a Essen, diresse il dipartimento di danza assieme a Sigurd Leeder. Con questa scuola creò i suoi migliori balletti:

  • Pavone (1929)
  • Gaukelei (1930)
  • Tavolo Verde (1932), considerata la sua coreografia capolavoro (Der Grune Tish) che rappresenta una danza drammatica che racchiude il genio della danza accademica e la teatralità di quella libera.

Lavorò con Rudolf Laban e fu l'insegnante di Pina Bausch.

Invitato dai nazisti a licenziare i ballerini ebrei dalla sua compagnia, Jooss lasciò la Germania, costretto all'esilio, e iniziò una serie di tounees con la sua compagnia Ballets Jooss dopo i quali si trasferì in Inghilterra, a Dartington Hall, dove aprì la scuola Jooss-Leeder. Tornato in Germania nel 1947, Jooss rilanciò il dipartimento di teatro e danza della Folkwangschule. Viaggiò in Germania ed in tutta Europa, fino al ritiro dalle scene, per travasare il suo sapere e le sue coreografie nelle più importanti compagnie di danza.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37184987 · ISNI (EN0000 0001 0814 2570 · LCCN (ENn79065883 · GND (DE118746936 · BNF (FRcb123764437 (data)