Kivalina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kivalina
city
(EN) City of Kivalina
Kivalina – Veduta
Vista aerea di Kivalina da nord-ovest
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Alaska.svg Alaska
BoroughNorthwest Arctic
Territorio
Coordinate67°43′38″N 164°32′21″W / 67.727222°N 164.539167°W67.727222; -164.539167 (Kivalina)Coordinate: 67°43′38″N 164°32′21″W / 67.727222°N 164.539167°W67.727222; -164.539167 (Kivalina)
Altitudine2,44 m s.l.m.
Superficie10,28[1] km²
Acque interne6,40 km² (62,26%)
Abitanti374[2] (2010)
Densità36,38 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale99750
Prefisso907
Fuso orarioUTC-9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
Kivalina
Kivalina
Kivalina – Mappa

Kivalina è una città e un villaggio nel Borough di Northwest Arctic, Alaska, Stati Uniti. La popolazione risultava di 377 unità al censimento del 2000, di 374 a quello del 2010.[2]

L'isola su cui si trova il villaggio è minacciata dall'innalzamento del livello del mare e dall'erosione delle coste. Dal 2013 si prevede che l'isola verrà inondata entro il 2025.[3]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio fu nominato per la prima volta come "Kivualinagmut" nel 1847 dal luogotenente Lavrentij Alekseevič Zagoskin della Marina Imperiale Russa.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Kivalina è un'isola artica situata nel distretto Nord-Occidentale dell'Alaska, al largo del Mare dei Ciukci e poco lontana dal Circolo Polare Artico.[5][6][7][8][9]

Di recente Kivalina è diventata il simbolo dei danni causati dal cambiamento climatico e dal riscaldamento globale.[7][9] I suoi abitanti, circa 400, distribuiti nelle 85 case presenti sull'isola, sono di etnia Iñupiat.[5][6][7]

Gente d'Alaska, 1956

Originariamente nomadi, utilizzavano l'isola come avamposto per la caccia alle balene, finché nel 1905 il governo federale americano costruì una scuola e costrinse i nativi Iñupiat a mandarci i figli. Nel 1957 fu scoperto anche il petrolio.[5]

Altra risorsa dell'isola è una grande miniera di zinco, da dove si estrae anche ferro.[5] Negli anni, l'aria e l'acqua sono state inquinate da metalli pesanti e si è osservato un aumento dell'anidride carbonica in atmosfera.[5]

Tutto questo ha causato problemi ambientali importanti, tra cui l'assottigliamento dei ghiacciai e l'innalzamento del livello del mare, tanto che la popolazione nel 2008 ha chiesto un risarcimento per i danni causati dall'inquinamento e dalle emissioni a effetto serra.[5] Si tratta della prima causa per il riscaldamento globale intentata in America.[8]

L'ex-presidente degli Stati Uniti Barack Obama nel 2015 ha compiuto un viaggio a Kivalina, manifestando preoccupazione per gli abitanti.[5] Spostare un villaggio e i suoi abitanti, però, è molto costoso e le autorità governative non si accordano sugli interventi necessari per risolvere il problema.[5][6][7]

Secondo gli esperti della National Oceanic and Atmospheric Administration, i cambiamenti climatici nell'Artico sono così rapidi da causare un riscaldamento a velocità doppia di qualunque altro punto della Terra, causando lo scioglimento del ghiaccio.[7] Il villaggio di Kivalina rischia di essere sommerso dalle onde che s'infrangono sulle sue coste a causa della perdita dello spesso strato di ghiaccio che proteggeva l'isola.[7][8] Gli abitanti di Kivalina vivono in emergenza continua.[7] In assenza di interventi, si prevede che l'isola di Kivalina scomparirà entro il 2025.[7][8]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Aeroporto[modifica | modifica wikitesto]

Presso la città è presente l'Aeroporto di Kivalina.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133720523 · LCCN (ENn82167123 · GND (DE7864454-9 · WorldCat Identities (ENn82-167123
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America