Kim English (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kim English
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereGospel
Musica house
Soul
Periodo di attività musicale1994 – 2019
Strumentovoce
Album pubblicati3
Studio3

Kim English (Chicago, 6 settembre 1970Chicago, 2 aprile 2019) è stata una cantante statunitense interprete soprattutto di canzoni del genere house.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da ragazza cantò in cori gospel. Nel corso della sua carriera ebbe modo di stazionare nelle classifiche Hot Dance Airplay e nella UK Singles Chart, dal 1994 a buona parte del primo decennio del XXI secolo. Il suo primo singolo fu Nitelife, nel 1994, scritto e prodotto da Ten City.

Tra il 1999 e il 2002 piazzò sei hit di fila, cinque delle quali raggiunsero la vetta nelle classifiche britanniche di singoli: Unspeakable Joy, I Know A Place, Missing You, Bumpin 'and Jumpin, Everyday e Treat Me. Tutti questi brani, escluso I Know a Place, sono presenti nel suo album di debutto Higher Things, pubblicato alla fine del 1998 dall'etichetta discografica Nervous Records NYC. Unspeakable Joy e Everyday furono indubbiamente i suoi maggiori successi radiofonici. L'album comprende anche una cover della canzone di Anita Baker Been So Long.

Molti suoi brani contengono riferimenti a Dio e alla fede.

Kim English è scomparsa nell'aprile 2019, all'età di 48 anni, per insufficienza renale: da cinque anni era in dialisi. Era in lista di attesa per il trapianto. [1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2669073 · ISNI (EN0000 0000 5515 4171 · LCCN (ENno2007002508 · GND (DE134909631 · WorldCat Identities (ENno2007-002508