Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kher-heb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

kher-heb o khery-heb è il nome con cui, nell'antico Egitto veniva designata una classe di sacerdoti.

Sacerdote kher-heb

Durante l'Antico Regno con i geroglifici

V28 T28 b

con la variante

T28
r
V28 b W3
N5

- traslitterato ḥry ḥB

venne usato per indicare i sacerdoti-lettori che avevano il compito di declamare le formule sacre durante il culto.[1]

In seguito il termine venne associato ai sacerdoti addetti ai riti funebri nelle necropoli, detti

nTr T28
r
t

traslitterato ḥr nṯR

con il compito di pronunciare le formule magiche rituali per consentire la vita al defunto nei Campi Iaru.

Veniva raffigurato vestito con una fascia bianca incrociata sul torace.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guy Rachet, Dizionario Larousse della civiltà egizia, pag. 271

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Tosi, 2004, Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto volume I, Ananke, Torino, ISBN 88-7325-064-5
  • Pierre Grandet, Bernard Mathieu, 2003, Corso di egiziano geroglifico, Ananke (2007), Torino, ISBN 978-88-7325-148-4
  • Guy Rachet, Dizionario Larousse della civiltà egizia, Gremese Editore, ISBN 88-8440-144-5
antico Egitto Portale Antico Egitto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antico Egitto