Kara Braxton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kara Braxton
Kara Braxton 84.JPG
Kara Braxton in riscaldamento con l'uniforme del Nadežda Orenburg
Nome Kara Liana Braxton
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili
Westview High School
2001-2004Georgia L. Bulldogs
Squadre di club
2005-2009Detroit Shock 159
2006-2007Wisła Cracovia
2007-2008Beşiktaş
2008Pall. Schio
2008-2009Wisła Cracovia
2009-2011Liaoning Hengye
2010Tulsa Shock 22
2010-2011Phoenix Mercury 31
2011-2014New York Liberty 85
2011-2012TED Ankara
2012-2013Nadežda Orenburg
2014-2015Ormanspor Genclik
2015-2016Liaoning Hengye
2016Maccabi Ashdod
2016-2017Stars Seul
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2017

Kara Liana Braxton (Tallahassee, 18 febbraio 1983) è una cestista statunitense, professionista nella WNBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gioca dapprima a livello collegiale al Westview High School di Portland e successivamente con l'università di Georgia dove nel suo primo anno universitario viene nominata migliore giocatrice al primo anno (freshman). Dopo aver conseguito la laurea, Kara è la settima scelta assoluta nel draft 2005 dove viene ingaggiata dalle Detroit Shock. Sempre nello stesso anno dà alla luce suo figlio Jelani nato dalla relazione con il linebaker dei Cincinnati Bengals, Odell Thurman

WNBA[modifica | modifica wikitesto]

Kara Braxton è stata nominata WNBA's All-Rookie team nel 2005 dopo una stagione con 6,9 punti e 3,0 rimbalzi a partita che l'ha vista essere una riserva chiave per le Shock. Nel 2006 però, la sua carriera non prende la strada che tutti si aspettavano, i minuti a partita e i punti diminuiscono rispetto alla sua stagione d'esordio, tuttavia gioca un ruolo chiave nel titolo WNBA che le Shock vincono proprio in quella stagione.

Nel 2007, Braxton diventa il centro titolare delle Shock dopo la cessione di Ruth Riley alle San Antonio Silver Stars. Durante questa stagione colleziona un buon minutaggio con però soli 6 punti di media a incontro. Verso la fine della regoular season nel 2007, la WNBA ha deciso di sospenderla per due partite, colpevole di essersi trovata alla guida in stato di ebbrezza.

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Quella di Schio è per lei la prima esperienza nel massimo campionato italiano, ma la seconda in ambito europeo. Infatti nelle ultime stagioni ha militato nella squadra polacca del Wisla Cracovia con la quale ha vinto il titolo polacco nelle stagioni 2005-06 e 2007-08 assieme a Candice Dupree.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]